Serie C, il Rimini resiste a Pescara (1-1). Zeman non vince più, vetta sempre più lontana

All'Adriatico-Cornacchia termina senza vincitori un derby dell'Adriatico intenso solo nel primo tempo. Al Delfino non basta il vantaggio-lampo di Milani, Morra pareggia e allunga la striscia positiva dei romagnoli. La squadra di Zeman scivola a -9 dal primo posto

Spettacolo, ma nessun vincitore nel secondo derby dell’Adriatico del girone B della 13° giornata di Serie C. Dopo la goleada del Cesena sulla Vis Pesaro domenica sera Pescara-Rimini finisce 1-1. Partita divertente e ricca di capovolgimenti di fronte, ma solo nel primo tempo. La squadra di Zeman sale a quota 21 punti e ferma a tre la striscia di sconfitte, ma rinvia l’appuntamento con il ritorno alla vittoria e perde altro terreno da Torres e Cesena, oltre che da Perugia e Carrarese e venendo agganciata al 5° posto dalla rivelazione Recanatese. Il Rimini invece a quota 12 resta in serie utile dopo i successi su Lucchese e Spal, pur restando in zona playout.

Leggi anche:  Vicenza-Taranto, streaming gratis e diretta tv Rai Sport o Antenna Sud? Dove vedere playoff Serie C

Pescara lancia segnali di ripresa: Milani illude Zeman

Il Pescara ha comunque lasciato intravedere segnali di ripresa rispetto alle ultime partite, pur non essendo riuscito a capitalizzare il vantaggio-lampo trovato già al 4’ grazie a un gran tiro dalla distanza di Milani, al termine di un bello scambio con Accornero. Il Rimini ha accusato il colpo rischiando di uscire subito dalla partita. Per tutta la prima mezzora infatti si rivede il Delfino spettacolare delle prime giornate, con giocate in velocità e sovrapposizioni continue. Ispiratissimo Floriani, che al 20’ mette in mezzo per Vergani, preferito a sorpresa da Zeman a Tommasini al centro dell’attacco: il pallone arriva a Merola che non sorprende Colombi, bravissimo invece al 30’ sempre su Merola, ottimamente liberato da Mora. Gli ospiti sono bravi e fortunati a far sfogare gli avversari, per poi iniziare ad approfittare degli spazi che si aprono.

Leggi anche:  Benevento-Triestina, streaming gratis e diretta TV in chiaro? Dove vedere playoff Serie C

Pescara-Rimini: Morra salva Troise, il Delfino si ferma al palo

Al 20’ lo stesso Floriani salva in extremis un contropiede non finalizzato da Lamesta, ma al 35’, alla prima vera occasione biancorossa, arriva il pareggio con una punizione dal limite di Morra. L’ex Pro Vercelli sfiora l’incredibile raddoppio di testa prima dell’intervallo, mentre dopo la pausa si assiste ad un’altra partita. Zeman cambia subito qualcosa a centrocampo e in attacco con De Marco e Cuppone, ma la brillantezza della manovra non è quella del primo tempo e il Rimini è assai più accorto non concedendo più spazi al gioco corto del Pescara. Dopo un rigore prima assegnato ai biancazzurri e poi revocato per un fallo di Floriani al limite, la partita perde via via di intensità. L’ultimo ad arrendersi è Merola, che centra il palo di testa a metà tempo e impegna Colombi in pieno recupero con una mezza rovesciata.

Leggi anche:  Benevento-Triestina, streaming gratis e diretta TV in chiaro? Dove vedere playoff Serie C

Pescara-Rimini 1-1: il tabellino

Marcatori: 4’ Milani; 35’ Morra

Pescara (4-3-3): Plizzari; Floriani (77’ Pierno), Brosco, Pellacani, Milani; Aloi, Squizzato (46’ De Marco), Mora (78’ Dagasso); Merola, Vergani, Accornero (46’ Cangiano). All.: Z. Zeman.

Rimini (4-3-3): Colombi; Lepri, Pietrangeli, Gorelli, Semeraro (66’ Stanga); Langella, Megelaitis (61’ Delcarro), Lombardi (47’ Leoncini); Lamesta, Morra (67’ Selvini), Cernigoi (57’ Capanni). All.: E. Troise.

Arbitro: Diop (Treviglio)

Ammoniti: Megelaitis, Aloi e Lombardi