Ausilio a 360° sul mercato dell’Inter: “Icardi resta, per Juan contatti con la Roma. Joao Mario è bravo…”

Pubblicato il autore: Nunzio Corrasco Segui

Ausilio mercato Inter
Ausilio sul mercato dell’Inter: ecco il punto della situazione.

La stagione 2016/2017 dell’Inter è ufficialmente partita con l’inizio del ritiro di Riscone di Brunico. Le ultime ore in casa nerazzurra sono state agitare dalle parole di Wanda Nara, moglie e procuratrice di Mauro Icardi, che ha messo in dubbio la permanenza del bomber argentino a Milano. Quest’oggi, direttamente dal ritiro, Piero Ausilio è intervenuto per chiarire la posizione del club di Corso Vittorio Emanuele sul futuro di Icardi, soffermandosi al tempo stesso sulle tante voci di mercato che riguardano l’Inter:

ICARDI“Non sono arrabbiato. E’ stata un’uscita fuori luogo nei tempi e nei modi. Ci sono possibilità e occasioni per parlare, ma non ho condiviso la forma usata. Un giorno di titoli è abbastanza. Icardi ha rinnovato il sio contratto con l’Inter solo un anno fa, gli abbiamo dato la fascia ed è incedibile”.
REDUCI COPPA AMERICA – “L’idea con il mister è quella di concedere il giusto riposo ai reduci dalla Coppa America e di farli lavorare tutti insieme. Decideremo se negli Usa o ad Appiano Gentile. Faremo un programma di preparazione in modo che siano a disposizione nei primi giorni di agosto”.

JOAO MARIO“E’ bravo, ma costa tanto. Non è iniziata una vera e propria trattativa. E’ un giovane di talento, ma nulla di più”.

FUTURO MANCINI – “Ci sarà il momento per fare il punto della situazione. E’ un mercato diverso rispetto a quello condotto l’anno scorso dove abbiamo concluso tante operazioni. Oggi oltre a Icardi ci sono altri 10-11 giocatori incedibili e che rappresentano la nostra base. C’è da aggiungere qualcosa, sappiamo dove. Non più di due o tre giocatori, non serve fretta. Dobbiamo cogliere opportunità economiche e tecniche”.

GABRIEL JESUS – “E’ un gran giocatore, non siamo in vantaggio, ci sono tante squadre su di lui e e la concorrenza è alta, alcuni club sono anche partiti tempo fa, prima di noi. Ci sono 7-10 squadre su di lui. Lo seguiamo, ma non sarà facile, vedremo se i nostri argomenti saranno convincenti”.

SANTON, MURILLO E JUAN JESUS: “Santon è rientrato, era una trattativa definita, ma è giusto che il ragazzo faccia le proprie valutazioni. Lui sa che per un discorso numerico abbiamo un progetto. Nel suo ruolo con Erkin e con il probabile arrivo di Ansaldi, siamo in tanti in e Santon ha bisogno di giocare. Il progetto è diverso, noi siamo stati chiari. Nessuna trattativa per Murillo, mentre ci sono dei contatti per Juan Jesus con la Roma, ma niente di più. Ne stiamo parlando, valuteremo più avanti”.

BERARDI – “Noi in modo ufficiale ci siamo permessi di chiedere disponibilità per Berardi e altri giocatori del Sassuolo, ma ci è stato detto di no ed è finita lì”.

CANDREVA – “Non c’è mai stata nessuna offerta per lui. Nessuno discute le qualità tecniche, ci piace, ma al momento dal punto di vista economico è un affare complicato, non rientra nei nostri parametri”.

AUSILIO E MANCINI IN SCADENZA – “Conta la volontà e la voglia di stare bene insieme. Finché la società starà bene con noi, si va avanti e questo vale anche per il mister. Il contratto serve per altre cose, non per volontà di andare avanti”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Graziani contro l'eventuale cessione di Lautaro: "Se toccano quel tandem allora veramente si indebolisce l’Inter. L'anno prossimo..."