Dybala sarà presto Pallone d’Oro. Juve, stavolta non devi cedere

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui


Paulo Dybala 
pare essersi lasciato alle spalle il momento difficile costatogli due panchine nelle ultime cinque partite del 2017. Il nuovo numero 10 della Juventus ha letteralmente trascinato i bianconeri, contro l’Hellas Verona, con una doppietta da fuoriclasse in una partita che sembrava destinata ad un clamoroso pareggio. Sopratutto la seconda rete della “Joya” con una velocità palla al piede impressionante facendosi beffe della difesa avversaria, ha fatto ritrovare il giocatore di inizio stagione, quello capace di segnare dieci gol nelle prime otto giornate di campionato. Se l’argentino avrà pochi momenti di difficoltà potrebbe puntare alla vittoria del Pallone D’oro, perchè il 2017 andato in pensione da pochi giorni per il giocatore è stato straordinario. Mister Massimiliano Allegri, pur riconoscendone classe e talento, non vuole fare di lui, paragoni esagerati con altri giocatori e vedendolo in difficoltà lo ha fatto rifiatare per farlo ritornare in se dal punto di vista tecnico e mentale, come fatto ad inizio stagione con Gonzalo Higuain, che sembrava l’ombra di se stesso salvo poi ritrovarsi alla grande.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Juventus-Spal: streaming gratis e diretta tv in chiaro Rai 1?

Per compiere il salto di qualità però, occorre che la società bianconera sia completamente “sorda” non ascoltando le chiassose sirene che arrivano dal Inghilterra, con il Manchester United, che nonostante abbia una squadra dal potenziale tecnico enorme, vuole un giovane Top Player di nome, per rimettere le mani sulla Premier League o magari tornare sul trono d’Europa. I Red Devils tallonano i dirigenti juventini, con offerte faraoniche per l’ex attaccante del Palermo 150 Milioni di Euro. La Juventus quindi per far consacrare Dybala a tutti gli effetti, dovrebbe tentare secondo molti addetti ai lavori, di tenersi stretto il suo numero 10 anche rinunciando ad un eventuale ricavo dai contorni spaziali, non ripetendo il sacrificio fatto 17 anni fa, quando lasciò andare via, un giocatore che a Torino il pallone d’Oro lo ha conquistato davvero, Zinedine Zidane; Intanto la società torinese per bocca del direttore generale Beppe Marotta dichiara Dybala incedibile almeno per il momento, visti i contrasti sui diritti d’immagine e sponsor tecnico con il fratello procuratore Mariano.

  •   
  •  
  •  
  •