Inter, in arrivo Asamoah e De Vrij. Per sostituire l’olandese, il sogno della Lazio è Alessio Romagnoli

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

during the Serie A match between AC Milan and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 28, 2017 in Milan, Italy.
In questi giorni, l’Inter si sta muovendo parecchio sul fronte mercato di giugno. Innanzitutto la società nerazzurra sta cercando di accordarsi con l’entourage di due giocatori il cui contratto è in scadenza e che salvo clamorosi colpi di scena, non rinnoveranno. Si sta parlando ovviamente di Kwadwo Asamoah della Juventus e di Stefan De Vrij della Lazio. Due calciatori forti, molto duttili tecnicamente che potrebbero far fare il salto di qualità all’Inter per quanto riguarda il reparto difensivo. Asamoah e De Vrij hanno già stabilito un preaccordo con i nerazzurri e dovrebbero sbarcare alla Pinetina a partire dal prossimo mese di luglio. Per quanto riguarda Asamoah, il Galatasaray lo ha praticamente “lasciato” libero di andarsene all’Inter, e la Juventus dovrebbe rimpiazzarlo con Leonardo Spinazzola, dopo 5 anni di successi in maglia bianconera. Invece De Vrij ha intenzione di lasciare la Lazio per poter crescere definitivamente ed innalzare l’asticella: i biancocelesti, avrebbero già in casa la soluzione, ovvero Felipe Luiz, difensore brasiliano di 20 anni con delle buone doti tecniche.

Leggi anche:  Ziliani: "Marotta scodinzola dietro Conte temendo le sue sbroccate. Gli chieda piuttosto..."

Lazio, un sogno chiamato Alessio Romagnoli. Ma per il Milan è incedibile

Però il sogno di Lotito e della Lazio per la sostituzione di Stefan De Vrij si chiama Alessio Romagnoli, che con la maglia del Milan sta disputando una stagione straordinaria dal punto di vista prestazionale. Per convincere il giocatore non ci dovrebbero essere problemi, dato che Romagnoli è un tifoso laziale dichiarato, nonostante un passato in maglia giallorossa e nonostante sia ad un passo dal rinnovo con il Milan, società che difficilmente avrebbe intenzione di privarsi di un difensore così forte e che per certi versi può ricordare un certo Alessandro Nesta. La sua valutazione, paragonando le sue qualità con quelle di altri suoi colleghi, si aggirerebbe attorno agli 80/90 milioni di euro, cifra per la quale il Milan potrebbe anche vacillare. Ma per imbastire una trattativa così costosa, sarebbe necessaria la vendita di un pezzo pregiato della Lazio: uno di questi potrebbe corrispondere al cognome del serbo Milinkovic-Savic, valutato non meno di 100 milioni di euro.

  •   
  •  
  •  
  •