Calciomecato Juve, Allegri rifiuta il Real: vuole continuare a vincere con i bianconeri

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Massimiliano Allegri head coach of Juventus FC looks on during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
Il tecnico livornese, dopo aver rifiutato le proposte di Psg e Arsenal, declina l’offerta del Real Madrid che è in cerca di un nuovo allenatore dopo le dimissioni date da Zidane dopo la vittoria in finale di Champions.

Un ciclo vincente. Dopo 4 anni pieni di successi Massimiliano Allegri sembrava potesse lasciare la Juventus per trovare nuovi stimoli per continuare la sua striscia vincente. Tante le proposte arrivate al tecnico livornese che è stato corteggiato per molto tempo dai migliori club europei: su tutti c’era il Psg che, dopo il divorzio con Emery, voleva il livornese per andare all’attacco della Champions League unico trofeo non vinto ne dai francesi ne dal tecnico dei bianconeri. Non solo la squadra parigina sulle tracce di Allegri: dopo l’addio di Wenger anche l’Arsenal voleva portare a Londra Allegri per tornare alla vittoria della Premier e portare a casa qualche titolo europeo. Dopo aver vinto scudetto e coppa Italia, però, Allegri avrebbe comunicato ai due club la sua decisione di restare con la Juventus: Max considera la Juve casa sua e ha totale fiducia nella dirigenza bianconera, che lo difese all’inizio, quando arrivò a Vinovo tra lo scetticismo, e lo ha sempre protetto nei momenti difficili.

L’offerta dei blancos. Nelle ultime ore, però, dopo l’addio di Zinedine Zidane dal Real Madrid, i blancos si sarebbero fatti vivi per provare a portare a Madrid il tecnico dei bianconeri grazie ad una vecchia conoscenza del nostro calcio. Adriano Galliani, ex dirigente del Milan e grande amico di Florentino Perez, avrebbe chiamato Allegri per provare a portarlo a Madrid ricevendo un secco no come risposta dal livornese che ha trovato la sua dimensione in bianconero e vuole continuare il rapporto con i bianconeri.  La dirigenza bianconera è sempre stata tranquilla, perché dal Real, con cui è in ottimi rapporti, non è mai stata contattata e Max non ha mai chiesto di essere liberato.

  •   
  •  
  •  
  •