Toro Andersen, il danese ha detto “sì” a Giampaolo: si tratta col Lione

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


TORO ANDERSEN, L’EX SAMPDORIA HA SCELTO IL TORINO – Marco Giampaolo ha raggiunto le più alte vette calcistiche da quando allena nella Sampdoria, quando un paio di stagioni fa aveva ben impressionato il suo calcio spumeggiante capace di esaltare le doti realizzative di Schick e Quagliarella. C’erano Torreira (obiettivo del Torino), Linetty (già sotto la Mole), Gabbiadini e Ramirez (altri due obiettivi granata). E in difesa? Al fianco di Colley, giocava il promettente danese Joachim Andersen, classe ’96, arrivato dal Twente per 1.5 milioni e ceduto la scorsa estate al Lione per 24 milioni di euro. Ora il tecnico del Torino vorrebbe riportare il suo fedelissimo in Italia, e Davide Vagnati sta provando ad accontentarlo. Ecco i dettagli.

Toro Andersen, l’offerta non accontenta i francesi (per ora)

Il nuovo direttore sportivo Davide Vagnati sta facendo carte false per accontentare Giampaolo, vista anche la possibilità di perdere Izzo e Djidji e, di conseguenza, dovendo far fronte all’ipotesi di vedere un reparto difensivo svuotato. Andersen è, dunque, l’obiettivo numero 1 per la difesa, e per questo Cairo è pronto a mettere mano al portafoglio: senza esagerare, però. Avendolo pagato 24 milioni, il Lione non può permettersi una minusvalenza, dunque servirebbe una bella somma per strapparlo dalla corte francese: il Toro, però, al momento si ferma ad un’offerta di prestito con riscatto a 13 milioni. Attualmente, Andersen è a bilancio ancora per una ventina di milioni, avendo firmato un quinquennale, ma l’anno prossimo ne peserà circa 15: la distanza dall’offerta del Torino si assottiglia, dunque, e Giampaolo potrebbe presto avere il suo centrale di fiducia.

  •   
  •  
  •  
  •