Barcellona Milenkovic, sarebbe lui il sostituto di Piqué: lo spagnolo starà fuori sei mesi

Pubblicato il autore: Davide Roberti Segui


BARCELLONA MILENKOVIC, INDISCREZIONE CLAMOROSA DALLA SPAGNA – Prandelli, arrivato durante la pausa sulla panchina della Fiorentina, non sembra aver risolto i problemi in casa viola. L’1-o casalingo subito dal Benevento è un risultato terribile, al termine di una prestazione horror che ha visto la Viola tirare pochissimo e perdere in un colpo solo Ribery e Bonaventura per infortunio. Adesso ci sarà la Coppa Italia, poi una serie di match non semplici fino a Natale (LEGGI IL CALENDARIO COMPLETO FINO ALLA SOSTA), ma il neo-tecnico Cesare Prandelli deve necessariamente dare una svolta ad una stagione che si prospetta nuovamente fallimentare. Occhio, però, al mercato di gennaio: c’è un calciatore della Fiorentina che piace a molti club e potrebbe dire addio.

Barcellona Milenkovic, il serbo piace anche al Milan ma i catalani lo vogliono come vice-Piqué

Stiamo parlando di Nikola Milenkovic, difensore centrale e, all’occorrenza, terzino destro serbo classe 1997. Il talento viola, che nonostante gli interessamenti di varie squadre durante questi anni (su tutti, quello del Manchester United) è sempre rimasto a Firenze, potrebbe presto dire addio, visto che il suo contratto è in scadenza nel giugno 2021. Di fatto, dunque, Milenkovic è prossimo alla scadenza ed ha già manifestato l’intenzione di non voler rinnovare col club gigliato. Su di lui, come vi avevamo raccontato qualche giorno fa, c’è il forte interesse del Milan, che forte di un blasone ritrovato vorrebbe portare il serbo alla corte di Pioli ed Ibrahimovic.
Ma sul ragazzo è piombato un altro top club: si tratta del Barcellona, che, come riportato da Don Balon, ha messo gli occhi su Milenkovic in qualità di vice-Piqué. Lo spagnolo, infatti, ha riportato la rottura del legamento e potrebbe stare fuori sei mesi: per questo, il Barça si sta guardando intorno ed ha individuato nel serbo della Fiorentina un ottimo candidato per la sua sostituzione. Sebbene sia in scadenza, però, è difficile che Commisso faccia sconti: servono 30 milioni, cifra che i catalani non sono sicuri di voler spendere. Ma la trattativa è appena iniziata, il mercato deve ancora incominciare.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Gomez-Siviglia, il saluto dell'Atalanta: "Sei anni emozionanti. Grazie Papu"