Il campione argentino si avvicina al Barcellona e allontana la Juve?

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui


Dopo aver vinto la Premier League col Manchester City di Guardiola, Aguero è pronto a cambiare casacca e tutto porta al Barcellona.

Aguero, vincente nato

El Kun vanta un palmares impressionante ed è pronto ad ampliarlo ancora. Dopo aver vinto 5 volte la Premier League, 3 Community Shield, 6 volte la coppa di Lega inglese e una volta la coppa d’Inghilterra è pronto a salutare. Vincitore anche di un’Europa League – con l’Atletico Madrid – e una Supercoppa Uefa, sempre con l’Atletico, Sergio sta riflettendo sul suo futuro che sarà lontano dall’Inghilterra. Il 2 giugno compirà 33 anni e può ancora dare molto al calcio che conta, e, infatti, molte big sarebbero pronte ad accoglierlo.

Italia o Spagna?

Molte voci di mercato avevano avvicinato il Kun all’Inter di Conte ma, date le difficoltà economiche che la società sta attraversando, sembrerebbe impossibile. Dall’Inghilterra rimbalza una voce che vorrebbe il calciatore all’altra società di Manchester: lo United. Ma Sergio ha smentito già. Restano due le opzioni valide: Juventus e Barcellona. La società bianconera è pronta alla rivoluzione dopo il fallimento della gestione Pirlo (partiranno Ronaldo e Dybala?) e potrebbe accontentare le richieste della punta argentina. Stesso discorso per il Barcellona e per la squadra catalana il Kun sarebbe anche disposto a fare un sacrificio economico, abbassando le sue pretese sull’ingaggio. Attualmente percepisce 13 milioni di euro e per il Barca sarebbe disposto a scendere sotto i 10.

Leggi anche:  Roma, al via l'accelerata per l'attaccante svedese

Legami speciali

Benjamin, oltre ad essere figlio del Kun, è nipote del defunto Diego Armando Maradona. Sua mamma Giannina è infatti la figlia del Pibe de oro. Come se non bastasse, Benjamin è stato anche battezzato da Lionel Messi, un padrino più che speciale. Oltre al legame col figlio del Kun, Messi ha un rapporto di amicizia molto forte con Sergio e la possibilità di un loro “ricongiungimento” al Barcellona, dopo quello in nazionale, può essere ben più che un’idea. Nel frattempo il contratto del Kun è quasi scaduto, e, ad oggi, non c’è ancora nessun accordo.

  •   
  •  
  •  
  •