Manchester United, Pogba tra Juve e Real. Raiola: “Zidane è il suo idolo”

Pubblicato il autore: Alessandro Vescini Segui

pogba juve
Paul Pogba sarà protagonista di un’estate bollente, con le valigie pronte per lasciare il Manchester United direzione Juve o Real Madrid. Il centrocampista francese, dopo essere tornato nel club che lo ha cresciuto, è pronto a terminare la sua esperienza in Premier League. Come riporta il Sun of Sunday, i Red Devils sono pronti a cedere il giocatore in caso di mancato rinnovo. Il contratto ha la scadenza fissata il 30 giugno 2022, ma se le parti non troveranno un accordo a breve, il Manchester United sarebbe pronto a cederlo già questa estate. Davanti a Pogba quindi, si apre un bivio: tornare alla Juve o andare al Real?

Pogba-Juve, si può fare: ma occhio al Real

A Torino lo aspetterebbe molto probabilmente Massimiliano Allegri, tecnico che l’ha portato a raggiungere i suoi massimi in carriera. La Vecchia Signora accoglierebbe a braccia aperte il ritorno di Paul, e i tifosi non vedono l’ora. L’unico ostacolo è rappresentato dal prezzo. La dirigenza bianconera tuttavia è pronta a sacrificare qualche pedina importante per arrivare al francese tramite uno scambio. I nomi più papabili sono Rabiot, Dybala in caso di mancato arrivo di Allegri, e Ronaldo invece in caso di arrivo del tecnico livornese. Tutto bello, ma su Pogba ha messo gli occhi anche il Real Madrid e al giocatore non dispiacerebbe la destinazione. Come dichiara l’agente Mino Raiola, intervistato da AS: “È una domanda da porre al Madrid. Un tempo Pogba sentiva molto amore e fiducia dallo United, e c’erano molti altri club. Poi è molto difficile per lo United e il Madrid trovare l’intesa per un grande trasferimento, perché i club forti non vogliono vendere giocatori forti ad altri club forti. E non la prendo in giro, perché per Pogba giocare per il Madrid è sempre stata una cosa molto attraente anche per via di Zidane. È il suo idolo da giovane. Non lo so se è possibile adesso. Penso che nulla sia impossibile, ma il calcio dipende dalla giornata. Così com’è. E devi essere flessibile per pensare a tutte le possibilità. E se il Madrid domani volesse scambiare Hazard con Pogba? È solo un esempio. E se piace a tutte e quattro le parti, perché no?”

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Nico Gonzalez alla Fiorentina: cifre e dettagli dell'accordo