L’Inter mette sotto contratto anche il cugino del turco?

Pubblicato il autore: Giuseppe Visco Segui

L’Inter si prepara alla nuova stagione e programma il mercato. Dopo le uscite di Padelli, andato all’Udinese, quelle probabili di Kolarov (Bologna o Verona), Nainggolan (al Cagliari) e Vidal (Sud America o Turchia), la società neroazzurra prepara i colpi in entrata. Fatta per Hakan Calhanoglu dal Milan, che firmerà domani un triennale, l’Inter vuole anche il cugino Kerim Calhanoglu, classe 2002. Il calciatore è di proprietà dello Schalke 04 ed ha già esordito il 5 marzo 2021 in Bundesliga contro il Mainz. Il prezzo del suo cartellino si aggira sul milione di euro.

 

Facilitato dal passaporto tedesco, l’Inter non avrebbe problemi a prenderlo da subito e metterlo a disposizione di Simone Inzaghi. L’allenatore ex Lazio ha dimostrato di saperci fare con i giovani e lo dimostra la voglia di tenere in rosa anche Agoume e Dimarco, destinati a restare a Milano nonostante le voci di mercato. La presenza in rosa del cugino Hakan renderebbe tutto più facile per Kerim. Il giovane classe 2002, ha giocato con l’under 16 turco, per poi scegliere per la nazionale tedesca, con cui ha esordito sia nell’under 16 che 17, prima di fare nel 2020 l’esordio con l’under 19 della Germania.

Leggi anche:  Mercato Fiorentina, Barone rimanda tutto a dopo Moena

Kerim è un esterno sinistro polivalente e può giocare sia da ala che da terzino, e proprio questo avrebbe convinto la dirigenza neroazzurra a presentare un’offerta ufficiale per lui. Il modulo di Simone Inzaghi si adatterebbe alla perfezione alle qualità del giovane tedesco che non avrebbe difficoltà ad entrare nei meccanismi del tecnico piacentino. Dopo Hakan ora è il turno di Kerim Calhanoglu.

  •   
  •  
  •  
  •