Carapaz squalificato alla Liegi, l’opinione di alcuni esperti

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Carapaz squalificato alla Liegi

Carapaz squalificato alla Liegi è stato un caso che ha colpito un po’ tutti, forse ancora troppo acerbi nei confronti di un nuovo divieto introdotto da poco tempo. Infatti, dal 1° aprile l’Uci ha vietato la posizione definita super tuck. Questa consiste nell’appoggiare il sedere sulla canna della bici, sporgendo quindi il busto oltre il manubrio per spostare il peso del corpo sulla parte anteriore della bici e darle quindi maggiore velocità in discesa.

Il sito inbici.net ha condotto un’indagine andando a scoprire il parere degli esperti del settore, commentatori tecnici, proprio sull’episodio di cui si è reso protagonista Carapaz assumente detta posizione in discesa.

Carapaz squalificato alla Liegi. Ecco il pensieri di alcuni commentatori

Alcuni commentatori di Eurosport si sono espressi al riguardo della squalifica. Belli per esempio ha affermato: “La regola c’è e va rispettata, ma va interpretata guardando diversi fattori. Carapaz si trovava in fuga e ripreso dopo pochi chilometri, quindi l’episodio non ha determinato l’esito della gara. Secondo me bisogna prima osservare la dinamica dell’episodio in questione. Secondo me sarebbe più giusta una ammonizione al primo richiamo e la squalifica in caso di recidività. La punizione per Carapaz  è stata eccessiva, però è un segnale”.
Magrini invece ha chiosato: “Così come è impostata, è una regola che non mi convince. Non solo per la severità ma perchè va a limitare le qualità tecniche dei corridori su un determinato terreno come la discesa. A mio parere ci sono molte altre cose più importanti della posizione in bici vietata. Bisogna salvaguardare la sicurezza di tutti i corridori. In Belgio sono stati fatti passi avanti con l’utilizzo di transenne di ultima generazione durante le corse nelle Fiandre.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Discesa libera Lake Louise 2022, dove vedere sci alpino maschile LIVE oggi: diretta TV, orario e start list
Tags: