Fabio Aru in pillole, un percorso di crescita verso la migliore forma fisica

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Fabio Aru in pillole
Fabio Aru in pillole. Analizzando questa prima parte di stagione del corridore sardo, non possiamo non notare il sorriso tornato nel suo volto dopo tre anni difficili, ripartendo dal rimettersi in gioco con una nuova squadra, la Qhubeka Assos.

La parola d’ordine per il corridore è stata ripartire per divertirsi. Così è stato quando l’abbiamo visto prender parte alle corse di ciclocross, il suo primo amore, con un sorriso e una leggerezza che ormai da troppo tempo, per il peso delle troppe responsabilità disattese, non si vedevano.
Con la stessa serenità d’animo, l’abbiamo visto poi affrontare questa prima parte della stagione ciclistica 2021, in un percorso che va in crescendo in quello che è il suo obiettivo finale: ritrovarsi e ritrovare la miglior condizione fisica.

Fabio Aru in pillole, verso nuovi obiettivi ancora da stabilire

Non importa se non è stato al via al Tour of the Alps, e se non prenderà parte al Giro d’Italia, l’importante per il corridore è la serenità d’animo e mentale con cui sta affrontando questa nuova avventura. Alla Liegi è si arrivato 61esimo, ma con soli 3 minuti e pochi secondi di ritardo dal gruppo dei migliori, dimostrando che le difficoltà ci sono, ma Aru è pronto ad affrontarle. Gli appassionati di ciclismo e i suo tifosi aspettano il suo ritorno a grandi livelli, che se non dovesse arrivare nel 2021, potrebbe arrivare anche nella  prossima stagione.

Non si conosco i prossimi obiettivi del corridore sardo, il suo ermetismo nelle precedenti interviste non ha fatto trapelare indiscrezione alcuna, ma tutto fa pensare che molto presto lo rivedremo in sella alla sua bicicletta per completare il percorso di crescita. Riportiamo sui suoi obiettivi le dichiarazioni rilasciate ai media negli scorsi giorni: “Non sono ancora al 100% ma sto ancora progredendo e per questo sono davvero felice. Sono davvero contento della nostra strategia perché la stiamo definendo gara per gara, valutando come sto progredendo e poi stabilendo insieme gli obiettivi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: