Saronni si sfoga su Fabio Aru: “Non potevo più nascondere la delusione”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Saronni si sfoga su Fabio Aru
Saronni si sfoga su Fabio Aru in un’intervista rilasciata ad OaSport. L’ex team manager dell’UAE Emirates si è soffermato in particolar modo sull’esperienza finale del corridore nel suo team. Al riguardo ha affermato: “Per tre anni ci siamo chiesti cosa non funzionasse. Sono demoralizzato, dicevano che ero cattivo… È difficile dire cosa non abbia funzionato da noi alla UAE Emirates. Se lo sono chiesti in tanti: staff medico, tecnici, preparatori. Il tutto per ben tre anni. Cosa posso dire, se non che sono io quello più toccato e demoralizzato, perchè l’ho voluto io a tutti i costi. Ci credevo, ma non che potesse vincere o stravincere facilmente. Peró, tra quel rendimento che ha avuto gli anni precedenti il suo approdo in UAE, e quello che ha avuto con noi, c’è di mezzo il mare”.

Saronni si sfoga su Fabio Aru. Le dichiarazioni

Saronni ha sottolineato anche il fatto che ormai non poteva più nascondere la sua delusione. Su questa tematica ha sottolineato: “Ciò che io ho fatto per due anni e mezzo è stato dargli fiducia e difenderlo, e dopo ho ceduto anch’io, vedendo il suo ritiro al Tour dello scorso anno.Non potevo più nascondere la mia delusione. Mi sono sentito dire ‘sei stato troppo duro, cattivo. Invece no, sono stato realista per il bene del corridore. Il problema, al giorno d’oggi, è che nessuno riesce a dire di ‘no’ al grande atleta”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Giro d'Italia 2023, ci sarà anche Remco Evenepoel
Tags: