Discussione Nibali-Ciccone, la spiegazione dello Squalo

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Discussione Nibali-Ciccone
La discussione Nibali-Ciccone si è verificata durante i Campionati Italiani disputatisi lo scorso 20 giugno. I due erano i favoriti della Trek-Segafredo, ma un problema di incomprensione a livello tattico ha tagliato fuori dal podio entrambi consegnando poi la vittoria a Sonny Colbrelli.

Discussione Nibali-Ciccone, le dichiarazioni

Nibali si è così espresso sull’episodio: “Giulio era davanti con Oss, io da dietro sono uscito. Si è girato, mi ha visto come quello che ha riportato tutti sotto. Ma di fatto la mia era un’azione per rientrare davanti, per andare, perché all’italiano ci tenevo. Lui si è arrabbiato, però ero venuto qui per fare la corsa, non per fare il secondo”. Ciccone invece, dal canto suo ha chiosato: “In salita il gruppetto lo avrei riagganciato, Vincenzo ha preferito chiudere, forse si sentiva più sicuro così”.
I due compagni di squadra, durante la corsa, hanno parlato più volte dell’episodio rallentando il ritmo, così la situazione è sfuggita di mano e Colbrelli ha avuto poi la meglio su tutti.
Ma c’è da sottolineare che per lo Squalo dello Stretto era importante fare una buona prestazione, come così poi è stato, per giocarsi le ultime carte per ottenere la qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo che sono ormai quasi alle porte.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Crono Uomini Olimpiadi, vince Roglic. Sul podio anche Doumoulin e Dennis. Solo 5° Ganna: "Ho fatto quello che potevo"