Incerto il calendario di Chris Froome. Il chiarimento di Kjell Carlström

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Incerto il calendario di Chris Froome
Il calendario di Chris Froome è ancora incerto. Il corridore dell’Israel-Premier Tech era stato costretto ad abbandonare la preparazione per via di un problema al ginocchio. Poi, nei giorni scorsi c’è stato il ritorno alle gare, ma il suo programma per questo 2022 è ancora da definire. Probabilmente prima di prendere parte al Tour de France, che sarà la corsa fulcro del suo calendario, sarà al via al Giro di Turchia, Giro di Romandia e Giro del Delfinato.

Incerto il calendario di Chris Froome. Le dichiarazioni

Il team manager Kjell Carlstrom ha parlato delle condizioni di Froome in un’intervista a Velonews. Al riguardo ha affermato: “Dobbiamo vedere come si evolve la situazione. Speriamo che possa raggiungere un livello più alto rispetto allo scorso anno e penso che sia possibile. Dobbiamo solo dargli un po’ di tempo. Quando pensi a tutto quello che gli è successo negli ultimi anni, sai che è stato un percorso molto difficile. Ma sta tornando, anche dopo un infortunio al ginocchio che gli è costato ancora più tempo”.
Kjell ha poi aggiunto: “Ha avuto un periodo di allenamento solido e vedremo come andrà dopo Coppi e Bartali. Dobbiamo tenere d’occhio passo dopo passo  ciò che è necessario. Non faremo un calendario preciso, perchè dipende da altre cose. Dobbiamo adattare il suo programma al suo livello di forma e a quello che mostra nelle corse e negli allenamenti”.

Sul Tour de France ha invece precisato: “Stiamo facendo un piano senza un leader, perchè non sappiamo se Chris sarà in forma in quel periodo. Questo è impossibile da prevedere. Meglio dare un ruolo libero a Michael Woods e Jacob Fuglsang, andare a caccia di tappe e magari puntare ad una classifica collaterale”.

  •   
  •  
  •  
  •