Ciclismo, Cabot minacciato per la caduta alla Liegi, che ha coinvolto anche Alaphilippe. Il corridore si difende

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Ciclismo, Cabot minacciato
Ciclismo, Cabot minacciato sui social per la caduta alla Liegi che è degenerata in una maxi caduta di gruppo. Il corridore sui social ha ricevuto delle pesanti accuse, a cui ha voluto rispondere tramite un messaggio attraverso i suoi canali social. Al riguardo ha scritto: “Oltre al dolore, leggo oggi dei commenti, quantomeno spiacevoli, se non completamente falsi. Sono stato effettivamente il primo a cadere alla Liegi, un corridore ha forzato il passaggio arrivando da dietro di me mentre ero all’estrema destra della strada, a ruota dei corridori della Bora. In quel punto non c’era posto per due e la mia ruota ha toccato quella del corridore che avevo davanti, senza che avessi il tempo di frenare. In una frazione di secondo è stato il caos! Non ho mai preso rischi sconsiderati”.

 

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Reggina-Frosinone: streaming e diretta tv Sky o DAZN?

Ciclismo, Cabot minacciato sui social si difende

Cabot ha poi proseguito il suo pensiero chiosando: “I miei compagni, la mia squadra e i miei cari sanno peraltro quanto tempo passo in coda al gruppo per evitare i pericoli. Non sono mai stato una testa calda e non gioco mai all’ultimo che frena. MAI. Sono ancora più attento da quando sono diventato padre due anni fa. Ho sempre rispettato i miei colleghi in gruppo, la mia famiglia e la mia salute. SEMPRE. Per favore, basta con le interpretazioni e alla loro diffusione”.
Non è mancata la solidarietà da parte di altri ciclisti che pubblicamente si sono schierati in difesa di Cabot

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: