Lefevere spiega l’esclusione di Cavendish e Alaphilippe dal Tour

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Lefevere spiega l'esclusione
Lefevere spiega l’esclusione di Cavendish e Alaphilippe del team Quick Step-Alphavinyl dal Tour de France. Un’esclusione arrivata quasi come un fulmine a ciel sereno. Alla stampa Belga, il manager del team, Lefevere ha dichiarato: “Mark e Julian sono corridori con un profilo diverso. Abbiamo deciso di affidare gli sprint a Fabio Jakobsen e sappiamo che adesso ci sarà molta pressione sulle sue spalle, ma sappiamo che è stata fatta la scelta migliore”.

Lefevere spiega l’esclusione di Cavendish e Alaphilippe. Le dichiarazioni

Lefevere ha poi aggiunto: “Temevamo che le sue condizioni non fossero abbastanza buone. Sappiamo che questa non è una bella notizia, ma ho spiegato a Julian la nostra scelta e lui ha capito. Abbiamo pensato che le sue condizioni non fossero ottimali per correre al massimo una gara di tre settimane. Se avesse vinto il campionato francese con un minuto di vantaggio, sarebbe stata una storia diversa. Ma non puoi confrontare una gara di un giorno con un gruppo di corridori francesi con tre settimane di Tour de France”.
Il manager ha anche specificato sul valore pubblicitario: “Sappiamo che nessuno dei corridori selezionati si avvicina al valore pubblicitario di Cavendish e Alaphilippe. Lo sport però deve avere sempre la precedenza. Se gli sponsor dovessero partecipare al processo decisionale, allora sarebbe finita”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Vincenzo Nibali si esprime sul rapporto atleti-cibo, il ciclismo italiano e il suo ritiro
Tags: