Nairo Quintana, dopo la positività rinuncia alla Vuelta di Spagna. Il comunicato

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Nairo Quintana, dopo la positività
Nairo Quintana dopo la positività al Tramadol, rinuncia alla Vuelta di Spagna in partenza domani, venerdì 19 agosto. Il colombiano, fresco di rinnovo col team Arkea-Samsic, dovrà ora difendere la sua posizione. Squalificato dal Tour de France, poteva però prendere parte alle altre corse, in quanto come precisato da una nota dell’UCI: “Trattandosi di una prima infrazione, Nairo Alexander Quintana Rojas non è dichiarato ineleggibile e può quindi partecipare alle competizioni”.

Nairo Quintana, dopo la positività rinuncia alla Vuelta. Le dichiarazioni

Nelle scorse ore è arrivato il comunicato stampa di Nairo Quintana che ha annunciato la sua rinuncia alla Vuelta di Spagna: “Annuncio che non parteciperò alla Vuelta per far valere le mie ragioni davanti al Tribunale Arbitrale dello Sport, tornerò al calendario delle gare a fine stagione“. Ora non resta che attendere lo scorrere del tempo, per comprendere come andrà a concludersi anche questa pagina di storia di ciclismo. Ricordiamo che il corridore ha ricevuto una sanzione per aver violato il divieto di utilizzo del Tramadol nelle competizioni previsto dal Regolamento Medico UCI.
I fatti risalgono ai campioni di analisi, rilevati durante la partecipazione all’edizione del Tour de France conclusasi da poche settimane. I suoi risultati ottenuti alla Grande Boucle sono stati tutti annullati.

  •   
  •  
  •  
  •