Ciclismo, Mondiale Femminile 2022: Van Vleuten leggendaria vittoria a 40 anni

Pubblicato il autore: andrea terreni


Al Mondiale di ciclismo femminile di Wallongong non è servita una Elisa Longo Borghini in grande spolvero per bissare il successo di Elisa Balsamo, un’azione spettacolare nell’ultimo chilometro ha permesso ad Annemiek Van Vleuten di riconquistare la maglia iridata dopo il primo successo del 2019. E pensare che il suo mondiale era iniziato nel peggiore dei modi con la bruttissima caduta nella prova a cronometro mista. Un capitombolo che sembrava causato dall’esplosione di un pneumatico e che invece si è poi visto essere dipeso da un problema alla catena. Oggi però con questo successo si è ripresa la gloria nonostante abbia corso con una microfrattura ad un gomito e una vistosa fasciatura. Dietro di lei una sconsolata Lotte Kopecki e la nostra Silvia Persico, bravissima a resistere in salita e a rientrare nel finale sul gruppetto delle attaccanti.

Leggi anche:  Argentina-Australia streaming gratis e diretta tv in chiaro: dove vedere Mondiali Qatar 2022

Mondiale Femminile: Van Vleuten bravissima e scaltra, Longo Borghini generosa. Ci salva la Persico 3^

Una gara che ha scremato lentamente tutte le velocista pure e tra queste purtroppo anche la nostra Elisa Balsamo, campionessa del mondo in carica. Gli ultimi due giri sono stati animati dagli attacchi in fotocopia di Ludwig, Niewiadoma, Lippert, Moolman e la nostra brillantissima Longo Borghini (10^ al traguardo). In entrambe le situazioni però il quintetto è stato ripreso a pochissimo dal traguardo, dimostrando come il Mount Plaesant riesca a fare la differenza ma che i 6 chilometri al traguardo dopo lo scollinamento non sono pochi. Ricongiungimento nell’ultimo chilometro dove una sofferente ma indomita Van Vleuten è riuscita a partire in contropiede arrivando da dietro e approfittando di un rallentamento. Niente da fare per il gruppetto che l’ha vista andare al traguardo con una manciata di metri di vantaggio. Volata per il podio che premia Lopecki e Persico.

  1. Van Vleuten (OLA)
  2. Lopecki (BEL)
  3. Persico (ITA)
  4. Lippert (DAN)
  5. Ludwig (GER)
Leggi anche:  Argentina-Australia streaming gratis e diretta tv in chiaro: dove vedere Mondiali Qatar 2022

Un mondiale molto spettacolare e sempre aperto, ben corso dalle azzurre in cui un plauso va dato anche a Sofia Bertizzolo (17^) che nel finale si è sacrificata moltissimo per le due compagne rimaste. Indicazioni importanti che potranno aiutare tutti i convocati azzurri della nazionale maschile elite.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: