Il percorso del Giro di Lombardia 2022: tutto sull’ultima classica monumento stagionale

Pubblicato il autore: andrea terreni


Il Giro di Lombardia 2022 è alle porte, scopriamo il percorso che caratterizzerà l’edizione numero 116 della Classica delle Foglie Morte, ultima Monumento della stagione. Saranno 253 i chilometri da percorrere dalla partenza di Bergamo e fino all’arrivo di Como. Una lunghezza consona ad una corsa che chiude il calendario del grande ciclismo internazionale e che mai come quest’anno è ricca di contenuti sportivi ed extrasportivi. A distanza di tre mesi si ripropone il duello tra i dominatori di tutte le tappe del Tour de France di quest’anno, lo sloveno Tadej Pogacar e il danese Jonas Vingegaard. Entrambi si sono avvicinati all’appuntamento nel modo che sanno meglio interpretare, vincendo le corse. Pogacar ha vinto infatti martedì la Tre Valli Varesine battendo in volata Higuita e Valverde, mentre Vingegaard dopo aver vinto due tappe alla CRO Race si è dovuto accontentare del 2° posto a causa degli abbuoni. Una sfida elettrizzante che non sarà però l’unica della giornata.

Giro di Lombardia 2022: un percorso che premia il coraggio

Il Giro di Lombardia è come un pugile resistente che ti lavora ai fianchi. Non colpisce fortissimo, ma non smette mai di farlo. Oltre 4000 metri di dislivello possono far malissimo in una corsa che supererà la durata delle sei ore e dei 250 chilometri. Partenza da bergamo e subito ricerca delle prime asperità: Forcellino di Bianzano, Passo Gandia, Dossena, Forcella di Bura e Colle di Berbenno tutti racchiusi nei primi 120 chilometri in cui il tempo di respirare praticamente non c’è. Poi una sessantina di chilometri in cui fare la conta di chi è rimasto, di chi rientrerà e di chi ormai può solo accomodarsi sull’ammiraglia e tornare al traguardo in auto.

Arriva la Madonna del Ghisallo e qui qualcuno potrebbe già tentare un’azione importante. Quasi 500 metri di dislivello a circa 60 chilometri dal traguardo e gente come Van Der Poel oppure Evenepoel avrebbero potuto provare ad andarsene. Peccato che entrambi non ci saranno e come bene si sa gli assenti non hanno mai ragione. Ultimi 35 chilometri con San Fermo, Civiglio e ancora San Fermo. Osare potrebbe voler dire bruciarsi. Attendere troppo invece potrebbe non bastare. Servirà tempismo, cuore, gamba e coraggio per cogliere il momento giusto ed andare al traguardo di Como. E’ un percorso meraviglioso per un Giro di Lombardia che si preannuncia spettacolare.

Giro di Lombardia 2022: l’ultima recita di Valverde e Nibali

Uno dei fattori che renderanno unica questa edizione del Giro di Lombardia sarà l’ultima presenza sul percorso della classica monumento di due pilastri del ciclismo mondiale degli ultimi vent’anni. Dicono addio al ciclismo Vincenzo Nibali e Alejandro Valverde e lo fanno da protagonisti in una corsa che hanno amato e in cui si sono sempre contraddistinti. Lo spagnolo tre volte sul secondo gradino del podio, lo squalo invece la corsa se l’è aggiudicata due volte e in una terza occasione è giunto 2°. Mancheranno al Giro di Lombardia e certamente mancheranno a tutto il ciclismo.

  •   
  •  
  •  
  •