Geraint Thomas si esprime sulla fusione Jumbo-Soudal. Le considerazioni

Geraint Thomas fa le sue personali considerazioni sulla possibile fusione Jumbo Visma-Soudal. Ecco le dichiarazioni del corridore nel suo podcast Watts Occurring in merito alla voce che ormai circolare da qualche giorno. Come si evolverà l'intricata vicenda?

Geraint Thomas si esprime sulla fusione possibile tra la Jumbo Visma e la Soudal. La notizia sta facendo il giro già da alcuni giorni, ma dai diretti interessati ancora non trapela alcuna ufficialità al riguardo. Ad esprimersi sulla vicenda sono anche alcuni corridori tra cui Geraint Thomas. Al riguardo il gallese nel suo podcast Watts Occurring ha affermato: "Non potrebbe funzionareEveneopel odia la Jumbo e la Jumbo odia Evenepoel".

Geraint Thomas si esprime sulla fusione tra i due team

La fusione tra la Jumbo Visma e la Soudal-QuickStep è un progetto che potrebbe prendere corpo nel prossimo futuro. Secondo il corridore Thomas una loro possibile fusione non porterebbe ad alcun giovamento in quanto potrebbero esserci degli attriti tra i corridori per la loro partecipazione alle corse. Al riguardo ha sottolineato: "Mettiamo che Roglič voglia vincere il Tour nel 2024, Jonas Vingegaard lo vorrebbe in squadra? E se Roglič non fa il Tour, qualora lo voglia fare, ti troveresti in organico un corridore infelice. In più, c’è uno come Sepp Kuss che ha appena vinto la Vuelta. E arriverebbe pure Evenepoel".

Non solo, secondo il gallese in caso di fusione dei due team tante persone rischierebbero di perdere il posto e ritrovarsi a casa. A questo punto non resta che attendere lo scorrere del tempo per comprendere come si evolverà la vicenda.