Lorenzo Codarin a SN: “Puntiamo alla promozione. L’Italia può vincere il mondiale”

Pubblicato il autore: Enzo Palo

lorenzo codarinSuperNews ha avuto il piacere di intervistare Lorenzo Codarin. Il centrale è al terzo anno con la maglia della Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo e dopo la delusione per le due finali perse lo scorso anno, in questa stagione è a caccia del riscatto in A2. Lorenzo Codarin nonostante la giovane età vanta già un palmares di tutto rispetto, infatti nella sua bacheca personale ci sono 1 Campionato Mondiale per club e 1 Coppa CEV vinte con Trento.

Benvenuto Lorenzo Codarin. Nell’ultima stagione la squadra ha lottato fino in fondo ma la promozione è svanita a un passo. Quest’anno puntate dritti al salto di categoria?
L’anno scorso è stata una stagione ricca di emozioni, abbiamo giocato due finali ma purtroppo il risultato lo conosciamo. Dobbiamo essere comunque molto soddisfatti. Gli obiettivi di quest’anno sono gli stessi. Il salto di categoria rimane un sogno e lavoriamo per quello.

Leggi anche:  Mondiale volley femminile, l'Italia di Mazzanti rimonta e batte il Belgio per 3 a 1: il racconto del match

Sei per il terzo anno consecutivo al Cuneo. Quali sono i traguardi che ti sei prefissato di raggiungere con questa maglia?
Sono molto felice di poter iniziare il terzo anno a Cuneo e spero di poter rimanere ancora altre stagioni. Qui si sta molto bene e la società lavora con una professionalità che si vede solo nella massima categoria. L’obiettivo personale rimane quello di portare il club in Superlega.

In passato hai vinto 1 Campionato Mondiale per club e 1 Coppa CEV. Qual è stato il momento più bello della tua carriera?
Vincere 1 Mondiale per club e 1 Coppa CEV sono momenti unici, indimenticabili, poi con un club come Trento è tutto diverso. Sicuramente quell’anno lì è stato forse il migliore della mia carriera per quanto riguarda i risultati raggiunti ma posso tranquillamente paragonarlo alla scorsa stagione per quanto riguarda le emozioni e i momenti vissuti con il team e con la squadra.

Leggi anche:  Mondiale volley femminile, l'Italia di Mazzanti rimonta e batte il Belgio per 3 a 1: il racconto del match

Hai qualche rimpianto?
Sicuramente resta l’amaro in bocca per non essere riusciti, lo scorso anno, a portare a casa nemmeno una coppa ma ho capito che ha vinto la squadra più forte e quindi non dobbiamo recriminarci nulla. Altri rimpianti assolutamente no.

Parlando degli attuali mondiali. La nazionale italiana maschile può raggiungere il podio? 
Grazie all’ultima vittoria con la Francia, l’Italia può tranquillamente arrivare fino in fondo e vincere il titolo. Ovviamente dall’altra parte ci saranno squadre che non regaleranno nulla. Come dico sempre, nella pallavolo può succedere di tutto e la nazionale maschile ha tutte le carte in regola per portare a casa la coppa.

Al momento quale nazionale vedi favorita nella Coppa del mondo?
La favorita secondo me è la Polonia che ha dei giocatori di assoluto livello.

  •   
  •  
  •  
  •