F1, GP Austria 2020: Bottas vince la gara. Leclerc è 2° con un gran finale

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

GP Austria

Succede di tutto nel GP Austria, primo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2020, vinto alla fine da Valtteri Bottas (ottavo successo della carriera). Le due Mercedes dominano a lungo la gara, ma ben due Safety Car nel finale (tre in totale) rimescolano le carte e hanno consentito diversi colpi di scena, con il britannico che viene penalizzato di cinque secondi per il contatto con la Red Bull di Alexander Albon e ciò consente a Charles Leclerc di cogliere un secondo posto insperato (visti i problemi della Ferrari), con due sorpassi al limite prima su Sergio Pérez e poi su Lando Norris (che, con il giro più veloce nell’ultima tornata, agguanta il primo podio in carriera).

Arrivo a punti per l’italiano Antonio Giovinazzi, con l’Alfa Romeo, mentre si deve accontentare di un piccolo punto l’altra Ferrari di Sebastian Vettel, a contatto con Carlos Sainz (quinto con la McLaren) dopo la ripartenza della prima Safety Car; chiudono la top-10 Sergio Pérez (Racing Point), Pierre Gasly (AlphaTauri) e la Renault di Esteban Ocon. Gran Premio caratterizzato da un gran numero di ritiri, iniziati con quello di Max Verstappen.

CLASSIFICA PILOTI
1. Valtteri Bottas (Finlandia) 25
2. Charles Leclerc (Monaco) 18
3. Lando Norris (Regno Unito) 15
4. Lewis Hamilton (Regno Unito) 12
5. Carlos Sainz (Spagna) 10
6. Sergio Pérez (Messico) 8
7. Pierre Gasly (Francia) 6
8. Esteban Ocon (Francia) 4
9. Antonio Giovinazzi (Italia) 2
10. Sebastian Vettel (Germania) 1

CLASSIFICA COSTRUTTORI
1. Mercedes 37
2. McLaren 25
3. Ferrari 19
4. Racing Point 8
5. AlphaTauri 6
6. Renault 4
7. Alfa Romeo Racing 2

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

GP AUSTRIA 2020, 71 giri
Red Bull Ring, prima prova del Mondiale di F1

CLASSIFICA GP AUSTRIA (Top-5)
1. Bottas
2. Leclerc
3. Norris
4. Hamilton
5. Pérez

BANDIERA A SCACCHI! Bottas vince il GP Austria, davanti a Leclerc e Norris (che fa il miglior giro della gara all’ultimo)! Hamilton quarto causa penalità e Vettel chiude decimo


Giro 70/71 –
Salta lo pneumatico posteriore destro sull’AlphaTauri di Kvyat
Giro 68/71 –
Penalità di cinque secondi anche per Pérez (troppo veloce in pit-lane) e ritiro per Albon! Giornata nera per la Red Bull
Giro 66/71 – Leclerc tira fuori un altro grande sorpasso ed Hamilton dovrà scontare una penalità di 5 secondi
Giro 65/71 –
Ora è proprio il monegasco a fare il miglior tempo in gara


Giro 64/71 – Giro più veloce del GP Austria per Sainz.
Leclerc approfitta di un momento favorevole e tira una grande staccata a Norris


Giro 63/71 –
Il contatto tra Hamilton ed Albon è sotto investigazione, da parte dei commissari
Giro 61/71 – RICOMINCIA IL GP AUSTRIA ed Albon va a contatto con Hamilton, avendo la peggio!


Giro 60/71 –
La Safety Car rientrerà alla fine di questo giro
Giro 58/71 –
I piloti continuano a seguire la vettura di sicurezza
Giro 55/71 – RIPARTE NUOVAMENTE IL GP AUSTRIA!
Bottas tiene dietro Hamilton ma la SC rientra in pista, visto che Raikkonen è costretto al ritiro a causa di una gomma non fissata al pit-stop


Giro 52/71 –
Sosta per Albon, Norris e Leclerc
Giro 51/71 – Problemi alla PU anche per Russell (Williams), che si ferma a bordo pista e causa l’uscita della Safety Car


Giro 50/71 –
Lotta per la nona e decima posizione tra Kvyat (AlphaTauri) ed Ocon (Renault)
Giro 46/71 –
Il distacco di Hamilton da Bottas torna di poco sopra il secondo, con la Red Bull dell’anglo-tailandese ad oltre dieci secondi
Giro 43/71 –
Le due Mercedes sempre molto vicine, con Albon terzo ad otto secondi
Giro 41/71 – Hamilton ritocca la miglior tornata del GP Austria
Giro 40/71 –
Distacco sotto il secondo tra le due Frecce d’Argento
Giro 35/71 –
Il britannico della Mercedes risponde al compagno di squadra e ritocca il miglior tempo in gara
Giro 33/71 –
Giro più veloce per Bottas, con 1.1 secondi su Hamilton. Pérez ora è quarto, ai danni di Norris


Giro 31/71 – RIPARTE IL GP AUSTRIA! Sainz tenta il sorpasso su Leclerc, che chiude, e poi c’è un contatto tra lo spagnolo e Vettel (che va in testacoda)


Giro 30/71 –
La Safety Car rientrerà alla fine di questo giro
Giro 27/71 – Doppio pit-stop sia per le Mercedes che per le Ferrari (hanno montato gomme a mescola dura, banda bianca)
Giro 26/71 –
Due giri lenti per Bottas ed Hamilton si porta a soli tre secondi. Testacoda di Magnussen e Safety Car in pista!


Giro 24/71 –
Il gap tra i due piloti Mercedes scende sotto i 5 secondi e dai box avvisano di iniziare a gestire l’affidabilità della vettura
Giro 21/71 –
Hamilton ritocca il miglior tempo e si porta a sei secondi da Bottas. Stroll si ritira (problema all’ERS della Power Unit)
Giro 18/71 – Il britannico fa il nuovo giro veloce del GP Austria e ci sono problemi sulla Renault di Riccardo.
Vettel passa Stroll (anche lui con problemi tecnici)
Giro 17/71 –
Hamilton riduce il distacco da Bottas a 6.7 secondi
Giro 16/71 –
Vettel è vicino a Stroll ma è anche tallonato da Ricciardo (ottava, nona e decima posizione)
Giro 13/71 – L’olandese rientra ai box, tentano un cambio di volante ma arriva comunque il ritiro
Giro 11/71 – Problemi tecnici sulla Red Bull di Verstappen!
Giro 9/71 –
Le due Ferrari sono ancora in settima e decima posizione, con il britannico della Mercedes che riesce a salire in terza posizione
Giro 8/71 –
Il finlandese della Mercedes ritocca il miglior tempo, con Hamilton negli scarichi della Red Bull di Albon
Giro 6/71 –
Bottas ritocca il proprio giro veloce del GP Austria
Giro 5/71 –
Ora è Hamilton a realizzare il miglior tempo in gara


Giro 4/71 –
Giro più veloce del GP Austria per Verstappen e distacco ridotto a 2.2 secondi. Anche Hamilton sorpassa il britannico della McLaren
Giro 3/71 –
Ora c’è la possibilità, da parte dei piloti, dell’utilizzo del DRS. Albon passa Norris ed ora è terzo
Giro 2/72 –
Bottas allunga e detta il ritmo alla gara
Giro 1/71 – PARTE IL GP AUSTRIA!
Norris prova ad insidiare Verstappen ma quest’ultimo riesce a tenerlo dietro. Lotta anche tra Leclerc e Pérez
15.10 –
Inizia il giro di ricognizione. Verstappen unico tra i top-10 con gomme a mescola media (scelta anche per Vettel, 11°)
14.48 –
Ecco la griglia di partenza aggiornata:

14.35 – In seguito ad un reclamo della Red Bull sulla mancata penalità ad Hamilton (che nella giornata di ieri è uscito oltre i limiti della carreggiata, durante le qualifiche), la FIA ha modificato la sua decisione e comminato una penalità di tre posizioni al pilota britannico


14.30 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti, da parte di Mattia Orlandi, alla diretta scritta del GP Austria, primo appuntamento del Mondiale 2020 di Formula 1. Le operazioni di partenza avranno luogo alle 15.10

Leggi anche:  LIVE Sci alpino maschile, discesa libera Kitzbuehel II 2021 in DIRETTA: inizio ore 10.20

F1, GP Austria 2020: la griglia di partenza

La Mercedes, nella giornata di ieri (4 luglio), ha conquistato la pole position del GP Austria con il finlandese Valtteri Bottas (dodicesima partenza al palo in carriera) e al suo fianco partirà il britannico Lewis Hamilton, di appena dodici millesimi più lento rispetto al compagno di scuderia. In seconda fila abbiamo la Red Bull di Max Verstappen, a 538 millesimi dal miglior tempo (unico nei primi 10 a partire con le gomme medie, banda gialla), che precede la McLaren di Lando Norris, mentre in terza abbiamo l’altra Red Bull con Alexander Albon e la Racing Point di Sergio Pérez. Completano la top-10 la Ferrari di Charles Leclerc, Carlos Sainz (McLaren), Lance Stroll (Racing Point) e la Renault di Daniel Ricciardo.

Leggi anche:  Sci alpino femminile, discesa libera Crans Montana II 2021 (VIDEO): Goggia concede il bis. 3ª E.Curtoni, 4ª Pirovano

Le difficoltà della Rossa di Maranello sono evidenziate anche dall’undicesimo posto di Sebastian Vettel, visto che il pilota tedesco non mancava l’accesso alla terza fase delle qualifiche da ben sei anni, ossia dal 2014 (quando ancora era in Red Bull). In difficoltà anche gli altri motorizzati Ferrari, con la Williams che si è avvicinata al resto del gruppo, rispetto al disastroso rendimento del 2019.

1 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’02″939 – Q3
2 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’02″951 – Q3
3 – Max Verstappen (Red Bull-Honda) – 1’03″477 – Q3
4 – Lando Norris (McLaren-Renault) – 1’03″626 – Q3
5 – Alexander Albon (Red Bull-Honda) – 1’03″868 – Q3
6 – Sergio Perez (Racing Point-Mercedes) – 1’03″868 – Q3
7 – Charles Leclerc (Ferrari) – 1’03″923 – Q3
8 – Carlos Sainz (McLaren-Renault) – 1’03″971 – Q3
9 – Lance Stroll (Racing Point-Mercedes) – 1’04″029 – Q3
10 – Daniel Ricciardo (Renault) – 1’04″239 – Q3
11 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’04″206 – Q2
12 – Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) – 1’04″305 – Q2
13 – Daniil Kvyat (Alpha Tauri-Honda) – 1’04″431 – Q2
14 – Esteban Ocon (Renault) – 1’04″643 – Q2
15 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’04″691 – Q2
16 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’05″164 – Q1
17 – George Russell (Williams-Mercedes) – 1’05″167 – Q1
18 – Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’05″175 – Q1
19 – Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) – 1’05″224 – Q1
20 – Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) – 1’05″757 – Q1

Leggi anche:  LIVE Sci alpino femminile, super G Crans Montana 2021 in DIRETTA: inizio ore 12.00

F1, GP Austria: l’albo d’oro delle vittorie sul Red Bull Ring
Piloti
2 – Mika Hakkinen (Finlandia): 1998, 2000
Michael Schumacher (Germania): 2002, 2003
Nico Rosberg (Germania): 2014, 2015
Max Verstappen (Paesi Bassi): 2018, 2019
1 – Jacques Villeneuve (Canada): 1997
Eddie Irvine (Regno Unito): 1999
David Coulthard (Regno Unito): 2001
Lewis Hamilton (Regno Unito): 2016
Valtteri Bottas (Finlandia): 2017
Costruttori
4 – Mercedes: 2014, 2015, 2016, 2017
3 – Ferrari: 1999, 2002, 2003
McLaren: 1998, 2000, 2001
1 – Williams: 1997
Red Bull Racing: 2018

F1, GP Austria 2020: dove seguirlo
Il Gran Premio sarà visibile in diretta esclusiva sui canali satellitari di Sky Sport, con la possibilità di usufruire dei servizi streaming di Sky Go e NOW TV.

  •   
  •  
  •  
  •