Sinner-Rublev 1-2 rit., Atp Vienna 2020: l’azzurro si ritira dopo tre game

Pubblicato il autore: Mattia Orlandi Segui

Sinner

Termina al secondo turno l’Atp 500 Vienna di Jannik Sinner. L’azzurro, n°43 Atp, si ritira dopo appena tre game (otto minuti) per una vescica al piede destro, nel match contro il russo Andrey Rublev (testa di serie n°5), che così avanza ai quarti di finale.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE IL LIVE

(WC) JANNIK SINNER – (5) ANDREY RUBLEV 1-2 rit., Court 1
Secondo turno Atp 500 Vienna 2020 (cemento indoor)

16.22 – GAME, SET AND MATCH RUBLEV! L’azzurro si ritira dopo tre game, forse per un problema fisico, dopo appena 8′ di gioco
PRIMO SET – BREAK RUBLEV! Ottima risposta e trova l’errore successivo da parte di Sinner: 1-2
PRIMO SET –
Corto il rovescio dell’azzurro ed il russo ottiene il vincente di dritto. 30-40 e palla break
PRIMO SET –
Di poco largo il dritto. 15-30
PRIMO SET –
Lungo il rovescio di Sinner. 15 pari
PRIMO SET –
Primo e secondo ace per Rublev, che tiene la battuta a 0. 1-1
PRIMO SET –
Primo game vinto a 15. 1-0
16.14 – Inizia il match, serve il nativo di Candido

16.10 – Giocatori in campo per il riscaldamento
15.58 – L’azzurro ha la meglio in due tie-break sul polacco. Tra poco in campo il connazionale Sinner ed il russo
15.30 –
Buon pomeriggio appassionati di SuperNews e benvenuti, da parte di Mattia Orlandi, alla diretta scritta di Sinner-Rublev, confronto valido per il 2° turno dell’Atp Vienna. L’incontro avrà luogo al termine di Hurkacz-Sonego, ancora in corso

Sinner se la vedrà con Rublev nel 2° turno dell’Atp Vienna

Il nativo di San Candido (n°43 della classifica Atp), dopo aver ricevuto una wild da parte degli organizzatori e sconfitto il norvegese Casper Ruud, affronta nel secondo incontro d’esordio del 500 austriaco il russo Andrey Rublev (n°5 del seeding),che ha avuto la meglio sul qualificato slovacco Norbert Gombos. Nessun precedente tra i due, quindi assisteremo ad un confronto inedito.

Jannik Sinner ha iniziato il 2020 al Challenger di Canberra, perdendo al secondo turno, per poi fermarsi all’esordio ad Auckland e riuscendo vincere il suo primo incontro in uno Slam all’Australian Open, prima dell’eliminazione al turno successivo. Dopo un’altra sconfitta all’esordio, a Montpellier, l’azzurro centra i quarti di finale a Rotterdam e centra il primo risultato importante di questa stagione (perdendo contro lo spagnolo Pablo Carreño Busta); arrivano poi un secondo turno a Marsiglia ed un terzo nel Challenger di Indian Wells, prima che l’attività tennistica si fermi a causa dell’emergenza COVID-19.

Ricomincia poi allo US Open e perde al primo turno, a causa dei crampi, mentre a Kitzbühel non va oltre il secondo e nel Masters 1000 di Roma si ferma al terzo. Partecipa poi per la prima volta in carriera al Roland Garros e centra i suoi primi quarti di finale in un Major, arrendendosi contro il futuro campione, lo spagnolo Rafael Nadal. Nel torneo successivo, il Colonia II, raggiunge invece la seconda semifinale a livello Atp (perdendo con il futuro vincitore, il tedesco Alexander Zverev, che aveva invece sconfitto a Parigi).

Il tennista di Mosca, invece, ha cominciato l’anno a Doha, dove ottiene il primo titolo stagionale (sconfiggendo in finale il francese Corentin Moutet). Ad Adelaide vince di nuovo, questa volta battendo nell’atto conclusivo il sudafricano Lloyd Harris, mentre nello Slam australiano raggiunge il quarto turno. Disputa poi altri due tornei, prima della pausa forzata: sia Rotterdam che a Dubai si ferma ai quarti di finale. Dopo la ripresa dell’attività tennistica, partecipa al 1000 di Cincinnati ma saluta il torneo nel match d’esordio, raggiungendo poi i quarti nello Slam statunitense (entrambi i tornei si sono disputati sui campi di Flushing Meadows).

A Roma non va oltre il secondo turno, ad Amburgo vince il terzo titolo del suo 2020 (sconfiggendo in finale il greco Stefanos Tsitsipas) e nell’Open di Francia arriva sino ai quarti di finale. Gioca poi il torneo di San Pietroburgo ed ottiene il quarto successo stagionale, battendo nell’atto conclusivo il croato Borna Coric.

Sinner – Rublev: i precedenti
Confronto inedito

Sinner – Rublev, dove seguire il match
L’incontro è visibile in diretta esclusiva su Supertennis, canale 64 del digitale terrestre. Inoltre ci sarà la possibilità di seguirlo in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul sito ufficiale di Supertennis (supertennis.tv).

  •   
  •  
  •  
  •