Highlights Benevento – Genoa: 2 – 0, Insigne e Sau affondano Maran

Pubblicato il autore: Vincenzo Palumbo Segui


Benevento – Genoa: 2 – 0 (57′ Insigne, 89′ Sau)

Il Benevento vince e convince. Gli uomini di Inzaghi hanno avuto il pallino del gioco sin dai primi minuti dell’incontro. Nel secondo tempo la pressione delle streghe si è concretizzata con il gol di Insigne e il raddoppio di Sau.
Notte fonda per Maran e per il Genoa. I grifoni non muovono la classifica e sono sempre più terz’ultimi. La formazione ligure è apparsa spenta e senza gioco. Nemmeno i cambi sono riusciti a ridare vigore a una squadra che appare spaesata in campo.

Highlights

90′ + 4′ – Triplice fischio dell’arbitro e squadre sotto la doccia.
90′ + 2′ – Pjaca tira malamente a lato.
90′ – 4 minuti di recupero
89′ – GOL di Sau! L’ex Cagliari si procura il calcio di rigore che trasforma spiazzando Perin.
89′ – Ammonito Masiello per fallo da rigore su Sau.
85′ – Il Genoa cerca il forcing finale ma i cambi al momento non hanno fatto effetto.
80′ – Foulon subentra a Tuia.
79′ – Inzaghi cambia il suo attacco, Caprari e Lapadula lasciano il terreno di gioco. Al loro posto Sau e Di Serio.
75′ – Zappacosta prende il posto di Goldaniga.
74′ – Sostituzione per i padroni di casa. L’autore del gol lascia il campo in favore di Tello.
72′ – Scamacca sostituisce un deludente Destro.
68′ – Caprari ci prova su punizione, la barriera respinge in angolo.
67′ – Ammonito Goldaniga per fallo su Caprari.
58′ – Triplo cambio per il Genoa. Entrano Pandev, Criscito e Radovanovic al posto di Shomurodov, Czyborra e Sturaro.
57′ – GOL di Roberto insigne! Assist di Hetemaj.
47′ – Subito angolo per il Benevento. I campani provano a vincere il match.
46′ – Inizia la ripresa senza cambi.
SECONDO TEMPO

Leggi anche:  Fioretto femminile a squadre di bronzo, l'Italia schiaccia gli USA 45-23

45′ + 1′ – Termina il primo tempo.
45′ – 1 minuto di recupero.
43′ – Ammonito Caprari per proteste. Il calciatore del Benevento ha chiesto a gran voce il calcio di rigore dopo un intervento duro di Lerager in area.
37′ – Improta colpisce di testa su cross di Caprari. Palla a lato.
35′ – Letizia dentro per Lapadula che di sinistro trova l’opposizione in angolo di Perin.
32′ – Occasione per il Genoa. Shomurodv con un destro a volo costringe Montipò a respingere in calcio d’angolo.
25′ – Tuia di testa manda il pallone alto. Azione partita da un calcio d’angolo battuto da Caprari.
23′ – Punizione calciata da Lapadula che termina di molto lontano dai pali.
19′ – Pjaca tira a lato di poco. Assist di Shomurodov.
17′ – Letizia on the fire. Il terzino del Benevento supera Lerager e manda di poco sopra la traversa.
16′ – Shomurodov di testa non inquadra lo specchio della porta. Cross di Sturaro.
14′ – Punizione dal limite battuta alta da Caprari.
13′ – Ammonito Bani per fallo su Lapadula.
12′ – Letizia ci prova con una rasoiata bloccata bene da Perin.
10′ – Primi 10 minuti giocati a buoni ritmi ma nessuna squadra riesce a creare occasioni da gol.
1′ – Partiti.
PRIMO TEMPO

Leggi anche:  Fioretto femminile a squadre di bronzo, l'Italia schiaccia gli USA 45-23

FORMAZIONI
Filippo Inzaghi manda in campo una squadra a trazione anteriore. Lapadula capeggia il fronte offensivo, appoggiato da Caprari e Roberto Insigne. I pericoli maggiori potrebbero arrivare anche dal centrocampo dove Improta, Hetemaj e Ionita sono 3 calciatori con il vizio del gol.
Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Glik, Tuia, Barba; Hetemaj, Ionita, Improta; Insigne R., Caprari; Lapadula.
Maran spera che il buon periodo di forma di Destro continui anche oggi e per far ciò gli affianca il giovane Shomurodov. Sulle fasce Pjaca e Ghiglione sono pronti a supportare le due punte mentre le chiavi del centrocampo sono affidate a Lerager e Sturaro.
Genoa (4-4-2): Perin; Goldaniga, Bani, Masiello, Czyborra; Ghiglione, Lerager, Sturaro, Pjaca; Destro, Shomurodov.

PRE-PARTITA
Dal Vigorito di Benevento i padroni di casa guidati da Filippo Inzaghi affrontano il Genoa di Maran. Le streghe cercano la conferma dopo il buon pareggio ottenuto con Lazio. Al momento i giallorossi sono 14° in classifica 12 punti. Una vittoria oggi potrebbe portare il Genoa terz’ultimo a -8 punti. Anche se non siamo al giro di boa di questa stagione, un vantaggio così corposo potrebbe dare la possibilità a Filippo Inzaghi di portare i suoi a una salvezza tranquilla.
Diverso umore a casa dei grifoni. Gli uomini di Maran possono solo vincere. Il distacco dalla zona salvezza è già di 4 punti e un ulteriore sconfitta potrebbe aggravare troppo la posizione dei liguri.

  •   
  •  
  •  
  •