MotoGp 2020, Valentino Rossi: “Credo di avere un buon passo” | GP Stiria

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

L’asfalto del Red Bull Ring resta rovente e le insidie del Gran Premio di Stiria rimangono tutte invariate anche al termine di questa giornata di qualifica. Termina così in anticipo la qualifica di Valentino Rossi: a causa di un errore di guida proprio nell’ultimo tentativo per ottenere l’accesso in Q2. Pertanto domani il nove volte campione del mondo partirà dalla quinta fila con il 15° crono. Al termine della sessione Valentino ha espresso una sua considerazione anche su Marquez – che per recuperare e tornare in pista dovrà aspettare ancora del tempo: “Tutti noi abbiamo fatto dei recuperi quasi ‘miracolosi’, ma in realtà siamo umani, il nostro corpo ha bisogno di tempo dopo certi infortuni”.

MotoGp 2020, Gran Premio di Stiria, Valentino Rossi:

Anche per questo nuovo appuntamento del Motomondiale sul tracciato del Red Bull Ring il passo di Valentino Rossi non è stato male, ma la posizione in griglia di partenza rende la gara più complessa. toglie parecchie speranze. Così Valentino Rossi ha sottolineato la situazione al termine di questa giornata: “Ormai le Q1 sono diventate come le sabbie mobili: si fanno tempi esagerati. Stavo andando forte, ma in quella curva sono stato troppo interno, ho toccato la linea bianca e mi si è chiuso l’anteriore”. “Credo di avere un buon passo – ha confermato Valentino -, non per vincere, ma per stare nei primi cinque, ma partendo così indietro naturalmente tutto si complica”.
Il Dottore ha poi messo a confronto le moto Yamaha con le altre della top class: “La differenza di velocità in rettilineo è grandissima: gli altri mettono i cavalli a terra, mentre noi siamo rimasti lì”. Ma ha anche affermato che anche se in questo tracciato le Yamaha stanno soffrendo “particolarmente” in altre piste possono “essere efficaci“.
Infine, Valentino ha rivolto un pensiero verso Marc Marquez: “Tanti di noi sono entrati nella storia con recuperi quasi ‘miracolosi’, anche se non possiamo fare i miracoli”.Marquez ha avuto una brutta frattura e ha subito un intervento invasivo – ha concluso il campione di Tavullia -, ma ha provato a tornare in moto dopo soli due giorni: credo ci voglia il tempo per recuperare. Siamo umani, anche lui lo è: il nostro corpo ha bisogno di tempo”.

  •   
  •  
  •  
  •