MotoGP, GP Misano, Valentino Rossi: “Lo scorso anno eravamo molto forti qui, vogliamo lottare per le prime posizioni”

Pubblicato il autore: Fosco Taccini Segui

Valentino Rossi in vista del nuovo round del Motomondiale 2020 ha rilasciato una intervista ai microfoni di Sky nella quale ha sottolineato il suo legame con il circuito di Misano Adriatico. Infatti, come sottolineato dal Dottore questo tracciato è di casa per lui, “una gara sempre molto speciale”. “Sono a 10 km da casa mia. Lo scorso anno abbiamo sfiorato il podio – ha ricordato Valentino, vogliamo continuare sulla buona strada e lottare con i primi”.

Motomondiale 2020, GP Misano, Valentino Rossi: “Spero di continuare la strada intrapresa anche nei prossimi due weekend e ottenere risultati positivi”

Valentino Rossi inizia a scaldare l’entusiasmo dei tantissimi tifosi in vista della gara di domenica del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Infatti, per questo round del Motomondiale potranno accedere 10.000 spettatori nelle tre giornate: venerdì le prove libere, sabato le qualifiche e domenica la gara.
Proprio in questo tracciato romagnolo il capionissimo di Tavullia ha conquistato sei podi: sono ben tre vittorie (2008, 2009 e 2014) con i colori del team Yamaha. Inoltre, se il Dottore riuscisse a salire sul podio, il totalizzatore arriverebbe a indicare la cifra ragguardevole di 200 podi nella classe regina.
“Siamo vicini ai due round di Misano – ha dichiarato Valentino -, una pista sempre molto speciale per me. E’ molto vicina a casa mia, appena 10 chilometri di strada”. Il nove volte campione del mondo ha sottolineato: “Per me è molto facile arrivare al circuito ed è anche comodo perché sono vicino a casa”. Poi volgendo lo sguardo alle prospettive di gara: “Lo scorso anno eravamo molto forti qui, spero di continuare la strada intrapresa anche nei prossimi due weekend e ottenere risultati positivi”. Infine, il pesarese ha dichiarato: “Siamo arrivati ai piedi del podio lo scorso anno, in queste gare vogliamo lottare per le prime posizioni”.

  •   
  •  
  •  
  •