Formula 1: Ufficiale, il GP d’Australia è cancellato. Tutto quello che è successo nelle ultime ore

Pubblicato il autore: Mattia DElia Segui

Questa qui è la notizia trapelata nelle ultime ore

A Melbourne è notte fonda quando è stato deciso di cancellare il Gran Premio d’Australia a Melbourne, gara di apertura del Mondiale 2020 di Formula 1. La F1, Liberty Media, la FIA, gli organizzatori australiani, tutte le squadre, hanno provato a far finta di nulla, come se l’emergenza coronavirus dovesse rimanere fuori dai tornelli che danno l’accesso al circuito di Albert Park. Dopo la scoperta della positività di un meccanico del team McLaren, il team di Carlos Sainz e Lando Norris aveva deciso di non partecipare, ma l’allarme è aumentato e alla fine con colpevole ritardo è stato cancellato. Per arrivare a quest’ultima decisione sono servite riunioni infinite: soprattutto , come detto da Lewis Hamilton, tutte dettate dal fatto che ci sono contratti milionari in ballo, ma altre serie motoristiche come la Moto GP e la Formula E, hanno accettato di doversi arrendere. Come anche altre manifestazioni sportive (NBA, tutti gli sport in Italia, ecc…). Come il GP d’Australia, altri due Gran Premi rischiano di essere spostati o cancellati, e sono quello del Bahrain (che in caso si disputasse sarà a porte chiuse) e quello del Vietnam. Prende sempre più piede l’ipotesi che il Mondiale 2020 potrebbe iniziare il 3 maggio con il GP d’Olanda, sempre che la situazione coronavirus sia migliorata o ancora meglio abbandonato il pianeta Terra.

Queste sono invece le ultime novità da Melbourne

ORE 00:15 (10:15 locali) – Adesso arriva il comunicato ufficiale della FIA. Il GP d’Australia è cancellato

ORE 00:05 (10:05 locali) – Al momento sono 4 le scuderie disposte a correre e si tratta di Red Bull, Alpha Tauri, Racing Point e Haas. Nel box Red Bull il team principal sta tenendo a rapporto tutta la squadra.

ORE 00:00 (10:00 locali) – Un portavoce della FIA ha sottolineato che per la cancellazione della gara ci devono essere meno di 12 vetture disposte a correre, ma che la decisione dell’annullamento non sarà mai presa dalla FIA perchè le penali legate agli accordi ricadrebbero su di lei. Per questo si sta attendendo un passo avanti da parte delle autorità locali.

ORE 23:50 (9:50 locali) – Da quanto riportato dalla testata F1-Insider.com, Ferrari aveva già informato i suoi dipendenti che oggi non sarebbero dovuti andare in pista. Per quanto riguarda l’annullamento non è possibile seguire la strada offerta dalla “forza maggiore”. La causa sarebbe che l’epidemia era già nota molto prima della gara e non è sufficiente a far scattare l’annullamento dell’evento per cause di forza maggiore quali potrebbe essere un terremoto improvviso.

ORE 23:40 (9:40 locali) – Hospitality Ferrari e Mercedes deserti a testimonianza della volontà di non correre.

ORE 23:30 (9:30 locali) – Il premier dello stato di Victoria Daniel Andrews ha confermato l’intenzione di correre, se si correrà, a porte chiuse: “Salvaguardando la salute pubblica, non ci saranno spettatori al GP questo weekend, se la garà si farà. Arriverà molto presto un annuncio“. Intanto si avvicina l’orario di inizio delle PL1, tra due ore e mezza

ORE 23:20 (9:20 locali) – Gli aggiornamenti parlano di Ferrari, McLaren, Renault, Alfa Romeo e Haas come i 5 team contro alla disputa già da ieri.  Si sarebbe quindi unita la Mercedes con Racing Point e Williams. Dunque vorrebbero correre solamente Red Bull e Alpha Tauri.

ORE 23:15 (9:15 locali) – L’Australian Grand Prix comunica che la gara si farà ma a porte chiuse

ORE 23:05 (9:05 locali) – Prosegue il caos in circuito: l’apertura dei cancelli subirà un ritardo.

ORE 22:55 (8:55 locali) – Grandissima situazione di incertezza, per ora arrivate al circuito solo Alfa Romeo, Haas, Racing Point, Williams, Alpha Tauri e Red Bull.

ORE 22:40 (8:40 locali) – Secondo alcune indiscrezioni un team è già in volo verso casa. Si dice che in volo verso Dubai ci siano Vettel e Raikkonen. Le indiscrezione sono fondate su un documento con i loro nomi

ORE 22:35 (8:35 locali)E’ CAOS TOTALE! Non tutti i team stanno raggiungendo il circuito. In un senso o nell’altro dovrebbe arrivare una comunicazione.

ORE 22:30 (8:30 locali) – Chris Medland riporta un’indiscrezione: nella riunione della scorsa notte australiana tra i team non si è raggiunta una maggioranza, 5 team a favore dell’annullamento e 5 contro

ORE 22:25 (8:25 locali) – Notizie dal paddock: alcuni piloti hanno già lasciato Melbourne.

ORE 22:00 ( 8:00 locali) – “NO COMMENT” della FIA alla richiesta di chiarimenti da parte dei giornalisti presenti al circuito, secondo quanto riferisce Phillip Horton.

ORE 21:55 (7:55 locali) – Un meccanico dell’Alpha Tauri, Luca Cecchetto sta informando sulla grande confusione dei suoi colleghi presenti in Australia: “Non sanno cosa aspettarsi, in 30 minuti dovrebbe uscire un comunicato.”

21:45 (7:45 locali) – Il paddock australiano sta iniziando a popolarsi. Tutto sembra meno che lo scenario di un annullamento.

  •   
  •  
  •  
  •