Ducati, al Festival dello Sport Dall’Igna racconta una storia di successi

Pubblicato il autore: Lorenza Galli Segui

Andrea Dovizioso – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Il direttore generale della scuderia parla a Trento degli ultimi anni alla Ducati e ricorda l’emozione per la doppietta di Zeltweg 2016.
Al Festival dello Sport di Trento Gigi Dall’Igna ripercorre gli ultimi anni della Ducati, un racconto che spazia dall’esaltante ultima stagione ai ricordi del passato, sempre all’insegna della crescita. Accanto a lui sul palco Michele Pirro e il responsabile comunicazione di Unipol, uno degli sponsor principali della rossa, Alberto Federici.
Il Direttore Generale della Ducati Corse racconta al microfono di Paolo Ianieri l’emozione che ancora suscita in lui il ripensare alla doppietta messa a segno a Zeltweg nel 2016, con il podio tutto rosso di Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso.
“Se ci ripenso mi vengono le lacrime ancora oggi”, confessa Dall’Igna al giornalista della Gazzetta dello Sport.
Parlando del processo di crescita della Ducati, Michele Pirro racconta quando Gigi Dall’Igna è entrato a far parte della scuderia e sottolinea come con il nuovo Direttore sia iniziata la svolta. Dall’Igna si dice orgoglioso di tutto ciò che il team è stato capace di fare in questi anni e di sentire forte l’affetto e il calore dei tifosi.
Testimonial della Ducati del futuro compaiono in video registrati Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci.
E mentre il mondiale di quest’anno sembra ormai destinato a finire in modo diverso da quello che si sperava, con la vittoria di Marc Marquez su Honda, l’attenzione si sposta sul Mondiale 2019. Alla nuova coppia Ducati, tutta italiana, Dovizioso-Petrucci, risponde la Honda che affiancherà a Marquez il neo acquisto, attuale Ducati, Jorge Lorenzo.
Alla Ducati tutto questo non fa nessuna paura.

Leggi anche:  Valentino Rossi fatica: "Non capisco il perché"
  •   
  •  
  •  
  •