La domenica nera di Valentino Rossi | MotoGp

Pubblicato il autore: Francesco Marcucci Segui


Continua la scia negativa di zeri che ha accompagnato Valentino Rossi negli ultimi tre gran premi. Dopo le cadute nel secondo round di Misano e in Catalunya, un altro pesante zero si abbatte sul campionato del Dottore, che ora dista ben 50 punti dalla testa della classifica guidata da Fabio Quartararo.

Una gara iniziata al’insegna della pioggia che ha visto come grande “sconfitto” proprio il campione di Tavullia, dove a trionfare è stata la Ducati del buon Danilo Petrucci e la Honda, che ha centrato il podio grazie alla prestazione del fratellino minore di Marc, Alex Marquez.

Uno zero pesante che si abbatte sul campionato del dottore che, nonostante la decima posizione in griglia, sapeva di avere un buon passo sull’asfalto asciutto di Le Mans. Purtroppo la pioggia ha fatto emergere le difficoltà della moto giapponese, che ha dovuto fare i conti con l’asfalto bagnato e le basse temperature della domenica francese, nel weekend che vedeva come favorito proprio il pilota di casa, Fabio Quartararo.

Valentino Rossi sconsolato: “Non ho capito come è successo”

Si è conclusa con la terza scivolata consecutiva la domenica nera di Valentino Rossi, sconsolato al termine di un weekend che poteva concludersi sicuramente con un piazzamento nella top 10 del 9 volte iridato, se non fosse stato per la caduta alla curva 2.

Nonostante la decima posizione in griglia di partenza, infatti, Rossi era riuscito a recuperare posizioni già alla curva 1. Un errore causato forse da una frenata troppo brusca in ingresso alla curva 2 (le dinamiche sono ancora da chiarire) che ha innescato la scivolata.

Uno “zero” che pesa sul campionato del pesarese che, sommato ai due precedenti rimediati nel secondo round di Misano e nel Gp della Catalunya, fa’ scivolare Rossi alla dodicesima posizione nella classifica del mondiale. Al termine della corsa il Rossi ha commentato così l’errore alla curva 2 che gli è costato l’eliminazione dal Gp di Le Mans: “Uscire così alla prima curva senza sapere come andavo è un vero peccato – ha dichiarato Rossi -. Ero partito bene, avevo fatto la prima curva bene, ma quando sono entrato alla curva due è partito il posteriore”.

  •   
  •  
  •  
  •