Pomì Volley cade al Tie-Break: complimenti alla Foppapedretti

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Pomì volley cadeMartinez e Valentina Zago non bastano contro la Foppapedretti e la Pomì Volley cade al tie-break, come purtroppo è accaduto spesso quest’anno. Un punto guadagnato ma classifica ancora disastrosa per le paladine del PalRadi che anni fa avevano entusiasmato il loro pubblico con ben altri risultati.  2-3 il risultato finale con parziali 25-19 / 19-25 / 19-25 / 25-22 / 10-15, a dimostrazione di come spesso la paura possa giocare brutti scherzi anche a pallavoliste esperte come Guiggi, Starcevic, Lo Bianco e Sirressi. Ancora panchina per l’olandese Grothues che si sperava di ammirare nella giornata di domenica ma che sarà sicuramente pronta per la prossima partita. Ottima la prima frazione di gioco per le rosa Martinez, Starcevic, Zago e Stevanovic che macinano punti e permettono la vittoria per 25 a 19. Per Bergamo è da segnalare la buona prova di Popovic che dimostra che la Foppapedretti c’è. Vittoria per le ospiti nel secondo set per 19 a 25 grazie a una fantastica Acosta 7 che ristabilisce la situazione in parità. Terzo set ancora per le ospiti con una Sylla che torna in gran forma a da filo da torcere alle ragazze di Lucchi, buona prova anche della Zago ma non basta. Acosta e Sylla annientano la difesa della Pomì e si va sull’1-2. Nel quarto set l’Acosta semina ancora il panico ma anche la Starcevic non è da meno e grazie ai suoi punti e ai suoi muri fa trionfare Casalmaggiore per 25 a 22 spalancando le porte del tie-break dove Bergamo supererà la squadra di casa per 10 a 15 nonostante la Guiggi abbia cercato di tenere le sue compagne in partita. proprio un errore della Guiggi sancirà la fine dell’incontro.
Un po’ di Rammarico per il coach Lucchi che sperava di regalare una vittoria al pubblico amico:

Leggi anche:  Sir Perugia, fine settimana in Polonia per un quadrangolare di respiro internazionale

“Siamo partiti bene, con un bell’approccio, un bell’atteggiamento ma come ci capita statisticamente sempre quando vinciamo il primo set, entriamo in campo troppo rilassate nel secondo. Non riusciamo mai ad andare avanti precise nelle cose che dobbiamo fare. Poi è chiaro che dall’altra parte l’avversario ci prende le misure e prova a cambiare, però dobbiamo trovare il modo di adattarci velocemente a quello che l’altra squadra fa. Abbiamo battuto con troppa poca convinzione, il nostro break point non è andato, quando dall’altra parte hanno sempre la palla in testa, con gli attaccanti che hanno è difficile lavorare bene. Dobbiamo già pensare a mercoledì, abbiamo smosso la classifica, ma quello che chiedo io alle ragazze è di tenere maggiormente l’approccio alla partita che abbiamo avuto all’inizio. Se no così dimostriamo di essere troppo fragili mentalmente, così invece diventiamo fragili in tutti i reparti. Dobbiamo essere più efficaci su muro-difesa.” (Intervista riportata dal sito legavolleyfemminile.it).

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano - Coach Piazza: " rientro a casa, adesso uniamo le forze "

Rammarico anche per la Marcon in casa Foppapedretti, in quanto la schiacciatrice sperava di chiudere il match al quarto set e prendere il punteggio pieno:

“E’ un bel risultato anzi un po’ di rammarico perchè potevamo anche vincere da tre punti, ma abbiamo giocato davvero bene, esprimendo un livello di gioco alto contro una squadra forte. Devo fare tanti complimenti alle mie compagne”.

  •   
  •  
  •  
  •