Volley femminile: Conegliano vince al tie break la seconda partita finale scudetto

Pubblicato il autore: manuela71 Segui

Al Palaverde di Treviso si è giocata la seconda partita dei play off finale scudetto tra Imoco Conegliano e Igor Gorgonzola Novara. Gli arbitri del match Vagni e Cesare.
Santarelli allenatore di Conegliano mette in campo: Wolosz, Bricio, Fabris, Folie, Danesi, Hill, libero De Gennaro.
Barbolini allenatore di Novara schiera: Skorupa, Chirichella, Piccinini, Egonu, Plak, Gibbemeyer, libero Sansonna.
Nel primo set Conegliano si porta subito avanti con il punteggio di 6-2 grazie ad un ace di Bricio. Novara risponde e pareggia: 8-8 con un muro di Gibbemeyer. Il parziale continua punto a punto, ma due muri di Chirichella e un attacco di Piccinini Novara conquista il secondo break, 13-16. Conegliano controattacca e si porta prima sul 20-22, poi sul 24-24. Si va ai vantaggi, con le due squadre in equilibrio. Il set finisce 30-28 con un attacco di Fabris e un primo tempo di Folie.
Il secondo set parte in equilibrio, ma Conegliano che ha sete di vittoria si porta avanti siglando il primo break con il punteggio di 8-4. Novara accorcia le distanze con un primo tempo di Gibbemeyer, (12-8). Le venete forti in attacco chiudono il set 25-15.
Nel terzo parziale si gioca punto a punto fino al 8-8 con un attacco di Gibbemeyer, entrata in campo nel terzo set. Conegliano si porta in vantaggio, ma le piemontesi grazie ad un attacco di Piccinini si porta in parità 15-15. Il match prosegue in equilibrio fino al 23-23 con un muro di Novara. Il set si chiude 23-25 con un attacco di Gibbemeyer.
Il quarto set continua ad essere in equilibrio fino all’8-8, con una pipe di Fabris. Novara si porta avanti e Chirichella sigla il secondo break con il punteggio di 14-16. Le piemontesi forti in attacco e a muro si portano avanti grazie a Gibbemeyer la migliore in campo con il punteggio di 17-22. Entra in campo Melandri che fa muro ed è 20-23. Novare chiude il set con il punteggio di 20-25.
Tie break parte forte Conegliano, ma Novara pareggia, 3-3. Il set continua in equilibrio, 7-7 con un muro di Danesi. Sul 8-7 con un muro di Danesi si cambia campo. Il parziale continua con le venete in vantaggio, che si portano a casa il m grazie ad un errore in battuta di Piccinini.

Leggi anche:  Volley: ufficiale la nuova formula della serie B
  •   
  •  
  •  
  •