VNL maschile, lamentele delle nazionali e la FIVB convoca i capitani: ecco i dettagli

Pubblicato il autore: Mattia DElia


Non è una fase finale di Volleyball Nations League semplice per la Federazione Italiana Pallavolo e per Volleyball World, partner della FIVB nell’organizzazione di eventi e promozione dello sport nel mondo, dopo le denunce da parte di alcune delle delegazioni che sono a Bologna per la fase finale della VNL. Infatti, molte nazionali presenti a Bologna hanno presentato lamentele sull’organizzazione: dagli hotel, campi secondari di allenamento, spogliatoi, palestre, i trasporti e non solo. Uno dei maggior portavoce della situazione è il francese Earving Ngapeth, che attraverso alcune storie su Instagram sta testimoniando e rendendo pubblica tutta la situazione. Inoltre, la FIVB dopo le scuse rivolte alle varie nazionali, ha deciso di convocare tutti i capitani per una riunione straordinaria. Ecco di seguito tutti i dettagli.

Problemi con l’organizzazione della VNL maschile: la Fivb convoca i capitani

L’incontro tra i capitani delle otto nazioni presenti alle Finals di VNL a Bologna e la FIVB non è rimasto segreto a lungo: infatti, Earving Ngapeth (l’atleta più attivo nel denunciare i problemi di organizzazione) ha pubblicato la mail di convocazione su Instagram. Ecco di seguito il riassunto della e-mail:

Leggi anche:  Volley femminile A1 11° giornata: dove vedere il big match Milano-Novara

Si terrà venerdì 22 luglio alle 14, al Sydney Hotel di Bologna, la riunione convocata dalla FIVB con i capitani delle otto nazionali finaliste della VNL maschile. L’incontro, a cui parteciperanno i membri della Commissione Atleti e i dirigenti della stessa Federazione internazionale e di Volleyball World, è stato organizzato a seguito delle numerose lamentele giunte da più parti sugli aspetti organizzativi e logistici delle Finals: prima Iran e Francia, poi anche la Polonia, hanno segnalato carenze nelle strutture alberghiere, nelle palestre utilizzate per gli allenamenti, nei mezzi di trasporto utilizzati e non solo.

La FIVB ha precisato che le delegazioni che non saranno in grado di partecipare alla riunione saranno ascoltate successivamente in un meeting online programmato per il 5 agosto”

  •   
  •  
  •  
  •