Mondiali volley maschile, risultati e classifica dopo i gironi

Pubblicato il autore: Antonio Villani

Mondiali-volley-risultati-classifica
I Mondiali di volley maschile hanno visto la fine della prima fase, quella a gironi, con la partita dell’Italia. Definiti gli ultimi risultati e la classifica.  Gli azzurri hanno superato brillantemente la Cina per 3-0 ed ora agli ottavi affronteranno Cuba. Nella giornata di oggi sono arrivati importanti verdetti. Ricordiamo che alla fase successiva sono passate le prime due di ogni girone più le quattro migliori terze.

Mondiali volley maschile, risultati e classifica dopo i gironi

Questi i risultati dei Mondiali di volley del 31 agosto che dopo quelli di ieri sono stati decisivi per la classifica finale:

Pool F, Lubiana, ore 11: Argentina-Egitto 3-2 (27-25, 26-28, 24-26, 25-17, 15-6)
Pool E, Lubiana, ore 14: Canada-Turchia 0-3 (23-25, 23-25, 17-25)
Pool F, Lubiana, ore 17.30: Iran-Olanda: 1-3 (22-25, 25-21, 20-25, 18-25)
Pool A, Katowice, ore 17.30: Serbia-Tunisia: 3-0 (29-27, 25-15, 25-17)
Pool A, Katowice, ore 20.30:Ucraina-Porto Rico 3-1 (24-26, 25-19, 25-16, 25-19)
Pool E, Lubiana, ore 21.15: Italia-Cina 3-0 (25-14, 25-10, 25-14)

Leggi anche:  Supercoppa volley femminile, Conegliano festeggia il primo trofeo di stagione

La classifica

Pool A : Serbia (9p 3v) , Ucraina (6p 2v)  Tunisia (3p 1v) Portorico (0p, 0v)
Pool B : Brasile (8p 3v), Giappone (6p 2v) Cuba (4p 1v) Quatar (0p 0v)
Pool C:  Polonia (9p 3v ) , Stati Uniti (6 p 2v) Messico (2p 1v) Bulgaria (1p 0v)
Pool D: Francia (8p 3v) , Slovenia (7p, 2v) , Germania (3p 1v), Camerun (0p, 0v)
Pool E: Italia (9p 3v) , Turchia (6p, 2v) Canada (3p 1v) Cina (0v, 0p)
Pool F : Olanda (8p 3v) Iran (5p, 2v) Argentina (4p 1v), Egitto (1p 1v)

L‘Italia ha centrato la terza vittoria consecutiva in questi Mondiali di volley maschile dominando in lungo e in largo contro la Cina fanalino di coda del girone. Fefè De Giorgi voleva questa vittoria per proseguire il cammino verso gli ottavi. C’è stato spazio anche per Anzani e Pinali, la squadra ha convinto anche se gli avversari non erano certo di prima fascia. Ora si comincerà con le sfide da dentro o fuori, agli ottavi incontreremo Cuba. L’Italia campione d’Europa in carica deve e può puntare in alto, i numeri per continuare a far bene ci sono tutti.

  •   
  •  
  •  
  •