Un anno di volley, 2022 quasi perfetto: i momenti da ricordare

Pubblicato il autore: Antonio Villani

un-anno-di-volley
Un anno di volley da incorniciare, quasi perfetto per i colori azzurri. Il 2022 verrà ricordato come uno dei momenti magici per il nostro movimento che a livello di club e soprattutto di Nazionale ha raggiunto risultati straordinari. Ripercorriamo le tappe più importanti.

Un anno di volley pieno di vittorie

Il 2022 è stato un anno di volley che a livello di club si è chiuso nel migliore dei modi. Conegliano e Perugia sono infatti salite sul tetto del mondo conquistando il Mondiale per club. A livello continentale poi il 2022 aveva fatto registrare la vittoria nella Challenge Cup di Scandicci nel femminile e della Cev Cup di Milano nel maschile. Grandissimi risultati che quindi hanno fatto dimenticare la sconfitta in Champions League di Conegliano e di Trento.

Leggi anche:  Volley, tragedia terremoto in Turchia: THY-Busto Arsizio non si gioca

Un 2022 magico per le Nazionali

Il 2022 è un anno magico di volley per l‘Italia soprattutto a livello di Nazionali. L‘Italia ha raggiunto risultati straordinari che rimarranno a lungo scolpiti nella memoria dei tifosi e degli appassionati. La Nazionale maschile di Fefè De Giorgi dopo aver conquistato nel 2021 gli Europei è riuscita nell’impresa di vincere i Mondiali. La finale contro la Polonia è stata uno spettacolo sportivo con Giannelli e compagni che sono saliti sul tetto del mondo. Per quanto riguarda il femminile non è riuscita l’impresa di vincere l’oro ma le ragazze di Davide Mazzanti hanno conquistato uno splendido bronzo nella rassegna iridata ed hanno conquistato in estate la VNL. Un’ottima base di partenza per puntare ancora più in alto guardando dritto verso Parigi 2024.
Un’altra impresa epica è stata quella delle Nazionali juniores che in un’estate che si è tinta di azzurro sono riuscite a vincere addirittura otto medaglie d’oro, sei titoli europei e due primi posti all’European Youth Olympic Festival.

  •   
  •  
  •  
  •