Internazionali Tennis Roma 2018, Fognini ai quarti. I tifosi: “Partita dominata, ora la semifinale” (VIDEO)

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui
BUENOS AIRES, ARGENTINA - FEBRUARY 15: Fabio Fognini of Italy takes a forehand shot during a second round match between Fabio Fognini of Italy and Leonardo Mayer of Argentina as part of ATP Argentina Open at Buenos Aires Lawn Tennis Club on February 15, 2018 in Buenos Aires, Argentina. (Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

Fabio Fognini – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

E’ stata una giornata ricca di incontri al Foro Italico, dove si sono in corso di svolgimento gli Internazionali di Tennis 2018 a Roma. L’attenzione del pubblico però era tutta rivolta al match dell’idolo di casa Fabio Fognini, impegnato la mattina alle 12.00 sul Centrale nel terzo turno contro il tedesco Gojowczyk. Molta gente proveniente da tutta Italia arrivata nella capitale per sostenere il tennista sanremese, unico difensore della bandiera tricolore rimasto ancora in corsa. ‘Fogna’ in campo ha fatto il suo dovere, sbarazzandosi di Gojowczyk in due set (6-4 6-4) e approdando ai quarti di finale, dove incontrerà il favoritissimo Rafa Nadal. Già prima dell’incontro alcuni tifosi avevano dimostrato grande entusiasmo nei confronti dell’italiano, addirittura pronosticandolo come possibile finalista. La strada da compiere per arrivare all’atto conclusivo di domenica è ancora molta, ma in un periodo storico nel quale il tennis italiano (almeno per la parte maschile) non gode di ottima salute, Fognini ha riacceso l’entusiasmo del Foro raggiungendo per la prima volta i quarti di finale.

Al termine del match abbiamo intervistato fuori dal Centrale alcuni spettatori, molto contenti della vittoria e piuttosto fiduciosi per il prosieguo del torneo: “E’ stato un incontro quasi dominato da Fabio – afferma un tifoso – l’avversario non è stato alla sua altezza. Il pubblico è stato molto importante, lo ha incitato dall’inzio alla fine”. Ora Fognini dovrà scontrarsi contro i migliori, ma c’è ottimismo intorno al nostro portabandiera: “Se sta bene potrà arrivare almeno in semifinale, sarà dura però battere Nadal e l’astro nascente Zverev“.

  •   
  •  
  •  
  •