Tennis: Lendl abbandona Zverev dopo meno di un anno: “Ha dei problemi fuori dal campo”

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui

L’ex tennista ceco Ivan Lendl vincitore in carriera di otto tornei del Grande Slam ha deciso di non essere più l’allenatore del tedesco Alexander Zverev dopo nemmeno un anno e lo fa con parole piuttosto dure nei confronti del suo ormai ex assistito: “Credo molto in Sascha, che è ancora molto giovane. Credo che possa diventare un grande giocatore, ma al momento ha alcuni problemi fuori dal campo che rendono problematico lavorare secondo la mia filosofia“.

In realtà era stato il giocatore nato ad Amburgo a lamentarsi del suo ex allenatore lamentando che quando stava in campo passava più tempo a raccontargli delle sue partite di golf e altre cose che con il tennis non c’entravano niente; ovviamente il ceco noto per il suo carattere fumantino gli ha subito risposto per le rime decidendo la separazione.

Leggi anche:  Kyrgios sbotta contro Djokovic: "E' soltanto una marionetta". Accuse anche alla fidanzata di Tomic

E pensare che il 2018 per Zverev era finito in trionfo con la vittoria delle Atp Finals sconfiggendo in finale a Londra il serbo Novak Djokovic, ma questo 2019 per Sascha è stato negativo dove prima ha pagato a caro prezzo un forte virus intestinale a fine inverno che gli ha fatto perdere parecchi chili e poi si è imbattuto in un causa legale con il suo ex manager Patricio Apey che a livello psicologico di certo non l’ha aiutato e i risultati sono li a testimoniarlo in toto.

Nei tornei del Grande Slam il tennista teutonico ha raccolto come miglior risultato il quarto di finale al Roland Garros, mentre a Melbourne ha raggiunto gli ottavi e a Wimbledon c’è stata addirittura l’eliminazione al primi turno contro il ceco Jirì Vesely in quattro set; anche nei cinque Masters 1000 disputati non è andato mai oltre i quarti di finale; gli unici due tornei positivi sono stati quello di Ginevra dove è riuscito a sconfiggere in finale al tie break del terzo set il cileno Nicolàs Jarry e ad Acapulco dove ha perso solamente all’ultimo atto contro l’australiano Nick Kyrgios.
Cosa positiva per lui è che in questi primi sette mesi di stagione ha perso solamente una posizione nel ranking Atp rispetto al 2019, dove dal quarto posto è sceso al quinto.

Leggi anche:  Kyrgios sbotta contro Djokovic: "E' soltanto una marionetta". Accuse anche alla fidanzata di Tomic

Questa settimana Zverev è impegnato nel torneo Atp 250 su terra rossa nella sua Amburgo dove oggi giocherà la semifinale contro il georgiano Nikoloz Basilashvili e potrebbe essere un’ottima occasione per cercare di dare una svolta a questa stagione, magari vincendo davanti al proprio pubblico e cercare di capire quale potrebbe essere il suo prossimo coach, anche perchè il 26 agosto avranno inizio gli US Open l’ultimo Slam dell’anno che il tedesco non potrà fallire.

  •   
  •  
  •  
  •