Tennis, Flavia Pennetta sul ritorno in campo:”Non ci penso nemmeno, adoro la vita di famiglia”

Pubblicato il autore: Alessandro Pallotta Segui


La campionessa degli US Open 2015, Flavia Pennetta, ha concesso una lunga e interessante intervista realizzata per la Festa della Mamma dalla giornalista Federica Cocchi per “La Gazzetta dello Sport“. La campionessa azzurra ha risposto alle domande relative alla quotidianità familiare, ai giorni trascorsi in quarantena con suo marito Fabio Fognini e i suoi figli e soprattutto sulla possibilità di tornare o meno a giocare nel circuito maggiore di tennis.

Le dichiarazioni di Flavia Pennetta per “La Gazzetta dello Sport”

In merito al periodo trascorso in famiglia durante queste settimane di lockdown, la campionessa ha affermato: “Adoro stare con la famiglia. Certo, durante l’isolamento non è stato sempre facile con Farah appena nata e Fede che è un bimbo buono ma molto attivo. Insomma, abbiamo dovuto tutti prendere pian piano il ritmo”.

Alla domanda relativa al comportamento di queste settimane di suo marito Fabio Fognini, Flavia Pennetta ha dichiarato: “I primi dieci giorni sono stati un po’ strani. Fabio è abituato a ritmi completamente diversi rispetto a quelli che si vivono a casa, nella quotidianità con i figli. C’era un po’ di nervosismo, poi giorno dopo giorno si è abituato. Sono fortunata perché è un bravo papà e mi aiuta tanto. Anche se va sempre un pochino stimolato”.

L’ex tennista brindisina non rinuncia mai ad allenarsi:“Quando tutti dormono è il momento migliore per agire. Lavatrice, stiro, preparo da mangiare. Cerco sempre di fare anche un po’ di ginnastica. L’ho fatto tutta la vita, sento il bisogno di mantenermi attiva. E anche a tavola io e Fabio cerchiamo di fare attenzione. L’obiettivo è non ingrassare».

Sul figlio Federico che pare che ami già il tennis, Flavia Pennetta ha affermato:“Un tipetto molto vivace ma buono. Ci inventiamo ogni giorno qualcosa di diverso da fare. Disegno, pittura, dolci. E abbiamo comprato un tappeto elastico su cui fa milioni di salti ogni giorno (…). Si sì, vuole imitare papà. Ha voluto la sua racchettina e gli piace fare “bum”, come dice lui”.

E poi la risposta alla domanda fatidica sul suo possibile ritorno in campo, così come auspicato nelle scorse settimane dallo stesso Fognini: “Non ci provate! Non mi farete dire che voglio tornare a giocare. Non ci penso nemmeno. Fabio mi stressa! Ma lo fa anche per scherzo. Ho una bimba di quattro mesi, la mia vita va benissimo così (…) Il tennis mi piace, è sempre stato la mia vita. Da quando i professionisti si possono allenare abbiamo giocato, lo sto aiutando. Va bene così”.

Biografia Flavia Pennetta

Nata a Brindisi nel 1982, Flavia Pennetta ha vinto gli US Open nel 2015, ed è stata la seconda italiana di sempre, dopo Francesca Schiavone (vincitrice del Roland Garros del 2010), ad aggiudicarsi un torneo del Grande Slam, battendo l’amica e connazionale Roberta Vinci in una storica finale tutta italiana, diventando all’età di 33 anni la tennista più anziana di sempre ad aggiudicarsi il primo Slam della carriera.
Nel corso della sua carriera ha vinto ben 11 titoli WTA in singolare e 17 in doppio, diventando per un periodo la numero uno al mondo del doppio nel Febbraio 2011. Ha lasciato definitivamente il tennis al termine della stagione 2015, all’età di 33 anni

  •   
  •  
  •  
  •