Nadal ancora KO, addio a Rotterdam

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Un momento non facile per Rafael Nadal, numero due al mondo nel tennis. Lo spagnolo, che a giugno farà 35 anni, è alle prese con un problema alla schiena che lo ha messo KO. Per questo motivo non prenderà parte al torneo ATP 500 di Rotterdam che si terrà dal 1 al 7 marzo. Lo stesso Nadal ha annunciato la scelta di non partecipare, oltre che dagli organizzatori dell’evento. Il tredici volte vincitore del Roland Garros, inoltre, è stato eliminato per mano di Tsitsipas ai quarti di finale degli Australian Open, a causa di un calo fisico, evidenziato anche da Becker.

La speranza è che lo spagnolo possa riprendersi per il tanto atteso di Parigi che si terrà in questa primavera.

Nadal: “Mi hanno consigliato di non giocare”

È con grande tristezza che devo ritirarmi da Rotterdam. Come molti fan sanno, ho sofferto di problemi alla schiena in Australia, iniziati ad Adelaide e continuati durante il Grande Slam di Melbourne. Una volta in Spagna, sono andato al medico e in consultazione con la mia squadra, mi hanno consigliato di non giocare la prossima settimana“. Queste sono le parole dell’ex numero uno al mondo, cariche di tristezza e di sconforto per un problema che si porta dietro da tempo.

Leggi anche:  Fognini e il retroscena delle frase incriminata, ma lui non ci sta: "Hanno voluto farmela pagare"

Rafael Nadal si era già ritirato dalla ATP Cup di Adelaide (Australia) a causa di una rigidità nella parte bassa della schiena. A pochi giorni dagli Australian Open, lo spagnolo, vincitore nel 2009, sperava poi di essere “pronto” per il primo Grande Slam della stagione.

In assenza di Nadal, il russo Daniil Medvedev sarà il numero 1 del torneo. Oltre al numero 3 del mondo, eliminato nella finale degli Australian Open dal serbo Novak Djokovic, Rotterdam ospiterà tra gli altri il suo connazionale Andrey Rublev, Stefanos Tsitsipas, il tedesco Alexander Zverev e il francese Gaël Monfils.

  •   
  •  
  •  
  •