Ufficiale: agli Internazionali d’Italia di Roma ci sarà il pubblico

Pubblicato il autore: Daniele Conti

Le voci dei giorni scorsi hanno trovato via via sempre più fondamento, arrivando all’annuncio ufficiale di oggi: il pubblico del Foro Italico potrà assistere agli Internazionali BNL d’Italia 2021. La notizia, come detto, era nell’aria da tempo, col direttore del torneo Palmieri e il presidente federale Binaghi che hanno sempre spinto verso questa soluzione. Il torneo romano è diventato con gli anni il secondo evento sportivo più importante del paese per interessi e ricavi, per cui ci si attendeva l’apertura avvenuta con una certa fiducia.

Chi potrà assistere alle gare? Ecco i possibili criteri

È importante dire innanzitutto che il pubblico ci sarà dagli ottavi di finale in poi e che potrà riempire gli spalti solo per il 20%. La norma segue il vincolo numerico imposto dall’ultimo dpcm che ha aperto alla presenza dei tifosi per eventi sportivi di interesse nazionale dall’1 giugno. La massima competizione tennistica nazionale ha quindi ricevuto una deroga per il suo valore sportivo, così come accadrà per il campionato di Serie A per le ultime giornate.

Appurate le norme di base, resta ora da capire come poter partecipare da tifosi alla competizione che inizierà il prossimo 9 maggio. Si è ancora in attesa di una comunicazione ufficiale da parte della federazione, impegnata da sempre nell’organizzazione, ma alcune news già circolano. Come criteri di assegnazione dei titoli, che sono stati venduti in numero maggiore rispetto agli effettivi beneficiari di oggi, si parla di precedenza agli sponsor, poi agli abbonati e infine all’ordine cronologico della prenotazione.

Come si accederà agli impianti: tutte le regole

Se ancora non sono chiare le modalità di distribuzione dei titoli di accesso alle arene di gioco, quel che è certo riguarda le modalità per accedervi. Nel pieno rispetto di quanto concesso dal governo, sempre in accordo con CTS, saranno ammessi gli spettatori vaccinati, quelli che hanno già avuto il Covid-19 e coloro che esibiranno un tampone negativo effettuato entro le 48 ore precedenti all’evento.

  •   
  •  
  •  
  •