Tennis, le parole di Sinner dopo la sconfitta a Roma con Tsitsipas

Pubblicato il autore: Antonio Villani


Tennis, Sinner abbandona ai quarti di finale gli Internazionali  di Roma perdendo in due set (6-7, 2-6 ) contro il greco Tsitsipas che oggi se la vedrà in semifinale alle 14,30 contro il tedesco Zverev.

Una sconfitta per il nostro tennista italiano che però conferma quanto di buono stia facendo nel suo percorso di crescita. Grande battaglia nel primo set, poi un problema fisico che ha condizionato il resto del match durante il quale Sinner non è riuscito a replicare quando di buono fatto nel primo set .
Tsitsipas-Zverev, dove vedere semifinale Internazionali tennis Roma 2022 LIVE oggi: diretta TV e streaming gratis

Le parole di Sinner dopo la sconfitta con Tsitsipas

 

In conferenza stampa le parole di Sinner dopo la sconfitta con Tsitsipas ritornano sull’episodio del problema fisico : « È successo nell’ultimo punto del tie-brek, su un recupero di diritto l’anca si è girata ed ho sentito una botta lì . Il trattamento con il fisioterapista non è servito e nel secondo set non sono riuscito ad esprimermi al meglio . Peccato, perchè avevo giocato un primo set giusto… Adesso vedremo cosa diranno gli esami » .

Analizza poi quanto di buono è successo nel torneo : «Cosa mi porto via di positivo ? Un primo set in cui ho fatto tante cose buone, seguendo la tattica giusta. Nel tie-break lui ha giocato molto bene il punto sul 5 pari ma la mia seconda di servizio non è stata troppo incisiva. Durante il set avevo avuto più occasioni io ma lui si è salvato tanto con il servizio. Del resto ho fatto due punti più di lui pur essendo partito male, sotto 3-0. Rispetto al match giocato contro Stefanos in Australia è andata molto meglio . Senza il problema fisico sentivo che me la sarei potuta giocare fino in fondo, poi magari perdevo lo stesso . Ad ogni modo non si può parlare con i se ».

Pone poi l’attenzione su cosa si deve migliorare : «Devo migliorare fisicamente , non è una novità, e ci stiamo lavorando tanto. Quando tiro forte loro restano lì. Ma anche tecnicamente ci sono tante cose che posso migliorare. Quest’anno poi sono riuscito ad essere abbastanza costante: in pratica ho perso solo con giocatori molto forti ».

  •   
  •  
  •  
  •