Halep sospesa per positività al doping: assunse sostanze proibite agli US Open. I dettagli

Pubblicato il autore: Mattia DElia


L’ex tennista numero 1 e attuale numero 9 del ranking WTA, Simona Halep, è stata sospesa dopo essere risultata positiva a un controllo antidoping. La Halep avrebbe fornito il campione incriminato mentre gareggiava agli US Open nell’agosto 2022, dove per l’altro è uscita al primo turno contro l’ucraina Daria Snigur. Il campione in questione è stato diviso in A e B e l’analisi successiva ha rilevato che il campione A conteneva FG-4592 (Roxadustat, un inibitore che aumenta la produzione endogena di eritropoietina e stimola la produzione di emoglobina e globuli rossi), che è una sostanza proibita elencata nell’elenco dell’Agenzia mondiale antidoping del 2022. Successivamente, anche la controanalisi del campione B, richiesta da Halep, ha confermato quanto riscontrato nel campione A. A dare la notizia è la stessa tennista rumena attraverso un messaggio sui social, nel quale si dichiara esterrefatta e innocente. Ecco di seguito le sue parole.

Il messaggio di Halep sui social

“Inizia la partita più dura della mia vita, una battaglia per la verità. Per me il più grande shock. In tutta la mia carriera l’idea di barare non mi ha mai sfiorato perché è contro i valori con cui sono stata educata. Mi sento confusa e tradita. Combatterò fino alla fine per provare la mia innocenza, la verità verrà fuori. Non è per i titoli o per i soldi, è per il mio onore e per l’amore che ho verso il tennis”.

Le conseguenze

La tennista rumena aveva già annunciato la chiusura anticipata della stagione 2022 per prendersi una pausa dopo aver subito un intervento chirurgico al naso per migliorare la respirazione, ma questa situazione potrebbe prolungare sostanzialmente il suo rientro. Al momento, la Halep è stata sospesa temporaneamente e la sua sospensione definitiva è ancora da quantificare.

  •   
  •  
  •  
  •