Masters 1000 Madrid, Rune accusa il torneo: "Cercano di imbrogliarmi, si sono dimenticati di mettere..."

Nuova polemica per il tennista danese Holger Rune, che ieri pomeriggio nel match dei trentaduesimi vinto in tre set a Madrid contro l'argenino Mariano Navone, ha criticato l'organizzazione del torneo spagnolo perchè alla sua racchetta mancava una corda.

Ieri pomeriggio del Masters 1000 di Madrid, Holger Rune (numero 11 del seeding iberico) ha sconfitto in rimonta l'argentino Mariano Navone con il risultato di 5-7, 7-6, 6-4, ma rischiando nel set decisivo dove era avanti per 5-1. Il tennis danese come spesso capita ha fatto parlare di sè per un polemica con il giudice di sedia, dove secondo lui c'è stato un tentativo di boicottamento da parte degli organizzatori del torneo, perchè la sua racchetta non era stata incordata bene.

Al termine di un punto Rune con un gesto di stizza prima ha allontanato la telecamera e poi anche l'operatore per non fare sentire le sue parole, che però alla fine si sono riuscite a capire: "“Il torneo sta cercando di imbrogliarmi, si sono dimenticati di mettere una corda nell’incordatura della mia racchetta".

Pochi minuti dopo al classe 2003 (lunedì 29 aprile, compirà 21 anni) gli è stata data una nuova racchetta, con la quale ha terminato il match. Ora domani per il terzo turno sfiderà l'olandese Tallon Griekspoor (testa di serie numero 24).