Talenti “Primavera”: Claud Adjapong

Pubblicato il autore: Michele Santoro Segui

adjapong
Talenti “Primavera”: Claud Adjapong – “Il calcio moderno è velocità. Gioca veloce, corri velocemente, pensa velocemente, marca e smarcati velocemente”. Così la pensava il “Mago” Helenio Herrera, allenatore della grande Inter e dei vari Facchetti, Suarez, Corso e Mazzola. Vero genio visionario, che con almeno 50 anni d’anticipo, previde quella che sarebbe stata la qualità fondamentale del calciatore del futuro: la velocità.Non a caso, Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, basano tutto il loro gioco su esplosività e reattività. E un giovane calciatore che sta impressionando tutti proprio per la grande velocità di cui è in possesso, è Claud Adjapong, fluidificante destro, classe ’98, del Sassuolo Primavera.

Nato a Modena, da genitori ghanesi, Adjapong è cresciuto nel vivaio neroverde, esordendo in Primavera già nella stagione 2014-2015, con ben due anni d’anticipo rispetto al normale iter: 16 presenze totali da terzino destro, in staffetta con Cavallini e Fontanesi. Un utilizzo oculato, certo, ma utile a far conoscere al mister degli emiliani, Paolo Mandelli, le grandi qualità tecniche e fisiche del ragazzo.

potrebbe interessarti ancheCristiano Ronaldo: dalla doppietta con il Sassuolo alla sublimazione di “San Siro”

In questa stagione, infatti, il tecnico lo ha sempre schierato dal 1′, alternandolo in tutte le posizioni di fascia: da ala pura in un 4-4-2, ad attaccante esterno nel 4-3-3, fino a tornante in un 3-5-2. Alzando il suo raggio d’azione è migliorato anche il suo feeling con la rete: già 8 in stagione, con la soddisfazione della doppietta alla Juve di Grosso, capolista del Girone A, nel vittorioso 3-2 dello scorso 6 marzo. Buono anche il suo impatto alla “Viareggio Cup“, dove gli emiliani ha fatto una figura discreta, avendo la meglio, nella fase a gironi, su Perugia, Empoli, e sui messicani del Pumas, e qualificandosi agli ottavi, nei quali l’hanno spuntata, nel derby, i ragazzi del Bologna; grande prestazione, in questa gara, per Claud, che ha anche realizzato una rete.

Fisico longilineo e scatto felino, Claud in allungo è imprendibile. Giocatore completo e dotato di buona precisione coi piedi: le poche gare che lo hanno visto metronomo davanti alla retroguardia ne sono testimonianza. Ottima anche la sua fase difensiva. La grande rapidità gli facilita i recuperi e i “fondamentali” da terzino lo rendono molto affidabile sia in fase di marcatura, sia in copertura. Sicuro palla al piede, estroso nel dribbling, disinvolto anche col mancino. Il suo percorso somiglia molto a quello di una stella della Juve, Juan Guillermo Cuadrado, partito da esterno basso, e poi affermatosi come giocatore offensivo grazie a Vincenzo Montella, che ne ha colto, nell’esperienza viola, le qualità nel saltare l’uomo e cercare la conclusione.

potrebbe interessarti ancheSassuolo-Lazio 1-1 (Video Gol): Ferrari risponde al gol di Parolo

Risorsa in più anche per la nazionale azzurra – in attesa di diventare cittadino italiano a tutti gli effetti dopo aver raggiunto il 18° anno di età – sempre che non opti per la nazionale delle “Black Stars“. Un calciatore “totale”, su cui Di Francesco non fa mistero di puntare per il futuro: convocato con i grandi già contro Roma, Udinese, Carpi, Genoa, Sampdoria e Torino, e la gioia dell’esordio in serie A contro la Juve allo Stadium, poi bissata nella nefasta, per i neroverdi, trasferta toscana contro la Fiorentina. Il bianconero gli porta indubbiamente bene e chissà che un giorno non possa giocare con la casacca della Vecchia Signora.

notizie sul temaSassuolo-Lazio diretta tv e live streaming: dove vedere il match, Serie A oggi 11 novembreAutogol di Giaccherini in Chievo-Sassuolo, il video diventa virale sui socialIl Sassuolo torna a correre, obiettivo l’Europa: k.o. il Chievo di Ventura. Le pagelle
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: