Bonucci chiede scusa ai tifosi della Juventus a mani giunte. Il pubblico apprezza

Pubblicato il autore: Marcuz Segui
Bonucci chiede scusa ai tifosi

Leonardo Bonucci – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Ieri allo Juventus Stadium è andata di scena la partita tra i bianconeri pluricampioni e la Lazio di Lotito. Basterebbe questo per capire come non potesse trattarsi di una partita qualunque. Ma ieri, gli occhi di tutto il modo calcistico erano puntati su Cristiano Romaldo al debutto, in casa, con la casacca bianconera. Un’esordio tanto atteso che non ha, però, visto il campione portoghese mettere a segno quella rete che tutti stanno aspettando da quando è approdato a Torino sponda bianconera.

Ma ieri era un giorno altrettanto importante. Un “nuovo ” esordio, condito da non pochi fischi, di Leonardo Bonucci il forte difensore che lo scorso anno lasciò la casacca bianconera per approdare a Milano, versante rossonero, dove ha ricoperto, con alterne fortune, il ruolo di capitano. Non sarà stato sicuramente facile, per il difensore viterbese, giocare davanti ad un pubblico che l’ha più volte fischiato ad ogni suo tocco della palla e contestato con striscioni abbastanza eloquenti. Stessa storia vissuta la settimana precedente contro il Chievo Verona quando la sua prestazione, complice anche la delicata situazione, non era stata tra le più convincenti. Allo Stadium i sentimenti contrastanti dei tifosi bianconeri divisi tra sonori fischi e fragorosi applausi, sono stati amplificati. Non sarà stato semplice per Leonardo ricevere dai compagni il pallone sapendo che tutte le attenzioni erano rivolte a lui. Ma se “ritorni” a casa dopo essertene andato sbattendo la porta, dimostri di essere, oltre ce un bravo calciatore, un uomo con una forte personalità capace di “reggere la botta” di un rientro condito da tanti malumori.

potrebbe interessarti ancheBonucci: “Ecco perché al Milan ho fatto male”

Così, mentre gli occhi estasiati dei supporters bianconeri ammiravano le delicate movenze di Cristiano Ronaldo, Leonardo Bonucci cominciava la sua personale partita contro il suo passato e contro i fischi che gli piovevano addosso. Dopo qualche piccola sbavatura iniziale, il numero 19 bianconero a cominciato a giocare secondo i suoi standard (non quelli visti lo scorso anno con la divisa rossonera), facendosi trovare sempre pronto e ricoprendo il suo ruolo in maniera perfetta così come sempre fatto nel suo passato bianconero.

I minuti passavano e Cristiano Ronaldo cercava, invano, la via del gol. Qualche metro dietro, aiutato dal fatto che l’ospite speciale del pomeriggio fosse il pluricampione d’oro portoghese, Leonardo ha giocato la sua onesta partita riuscendo, a poco a poco, a tramutare i tanti fischi in applausi. Certo, il risultato favorevole è stato un buon viatico, ma Bonucci ci ha messo del suo (in senso positivo) e tutto si è concluso con una grande festa.

potrebbe interessarti ancheLeonardo Bonucci, fascia di capitano al braccio 16 mesi dopo il tradimento alla “Juve”

A fine gara, come di consueto, tutti sotto la curva ad esultare e a ricevere l’applauso del pubblico. Tra i bianconeri c’era, ovviamente, pure Bonucci applaudito anche lui. E mentre i giocatori festanti facevano rientro negli spogliatoi, Bunucci a tergiversato un attimo, si è fermato e ha risposto agli applausi con un lungo applauso. Poi, con le mani giunte in segno di scusa, si è rivolto alla curva ed allo stadio intero. Scuse volute fortemente dalla tifoseria e sentite da parte del calciatore. Il pubblico ha gradito con un lungo applauso ed il “figliol prodigo” Bonucci ha potuto finalmente far ritorno negli spogliatoi.

notizie sul temaBonucci, la Gazzetta dello Sport lo esalta dopo Polonia-Italia:”Meglio di Caldara-Romagnoli” (FOTO)Italia, parla Bonucci:”Calcio italiano all’anno zero? La situazione è peggiorata”Bonucci e il futuro in bianconero: “Mi piacerebbe allenare la Juventus”
  •   
  •  
  •  
  •