Mercato Roma, alla fine aveva ragione Monchi?

Pubblicato il autore: Andrea Alampi Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

“Il tempo è galantuomo, rimette a posto tutte le cose” scriveva il filosofo francese Voltaire. E sicuramente uno come Ramon Verdejo Monchi conosce bene questa massima. Sembra passata una eternità da quando tutti a Roma gli puntavano il dito contro per la cessione di Kevin Strootman al Marsiglia per 25 milioni di euro più 3 di bonus. La “lavatrice” rottamata negli ultimi giorni sembrava davvero troppo visto che erano già partiti Allison, andato al Liverpool di Klopp senza troppi patemi dato i 75 milioni di euro incassati ed il Ninja Nainggolan, ceduto ad una diretta rivale come l’Inter. In realtà sono passati solamente 3 mesi, tanto è bastato per rivalutare quasi tutte le operazioni in uscita del mercato Roma effettuate dal ds spagnolo in Estate. A partire appunto dall’ultima in ordine cronologico. Ad oggi 25 milioni di euro per l’olandese sembrano davvero troppi, soprattutto ai colleghi d’oltralpe che hanno valutato con un pesantissimo 2 in pagella la prestazione di Strootman nella sconfitta per 3-2 dell’OM in casa del Nantes di mercoledì 5 dicembre. Il quotidiano sportivo francese L’Equipe ci è andato giù pesante con il commento: «schierato davanti alla difesa, non ha portato nulla, e la sua lentezza nell’esecuzione dei gesti più semplici ha anche rallentato il gioco. Non è stato mai all’altezza della partita. Superato dall’inizio alla fine». Dunque, l’affare sembra averlo fatto la Roma che ha ceduto un giocatore “bruciato” come lo ha definito il giornalista francese Daniel Riolo.

potrebbe interessarti ancheArezzo-Roma streaming e diretta tv Amichevole, dove vedere il match oggi 17 agosto

Tutto questo è successo nella settimana in cui il popolo interista si interroga sull’affare Nainggolan. In molti dopo l’entusiasmo iniziale stanno facendo marcia indietro. Il Ninja a causa dei numerosi problemi fisici sta giocando pochissimo e la piazza neroazzurra sembra essersi spazientita. Dunque, chi ci ha davvero guadagnato tra Roma ed Inter? Proviamo a fare due considerazioni. Il belga in estate è approdato alla corte di Luciano Spalletti per 25 milioni di euro ed i cartellini di Davide Santon (valutato 9,5 milioni) ed il giovane Nicolò Zaniolo (4,5). Proprio quest’ultimo nella capitale si è conquistato le famose luci della ribalta. Da sconosciuto a pupillo di una piazza che, ad onor di cronaca, si entusiasma forse troppo facilmente. Nell’ultima uscita il giovane, classe 1999, proprio contro la squadra che lo ha lasciato andare troppo in fretta ha dato prova di tutto il suo talento. Una prestazione che ha cambiato definitivamente il giudizio dei tifosi giallorossi sulla cessione del Ninja. Il pensiero ormai è quasi condiviso da tutti, anche dai più nostalgici del Ninja: dopo quattro mesi Radja, considerati anche i 30 anni, si poteva vendere. Ricapitolando 50 milioni di euro più i cartellini di un redivivo Santon e di un giovane promettente come Zaniolo, che ha già un valore di mercato raddoppiato, per Strootman, 28 anni, e Nainggolan, 31 a Maggio prossimo. Ma siamo sicuri che la Roma non ci abbia guadagnato da queste cessioni non solo in termini economici? La sensazione dopo questa prima parte di stagione è che sia stata la sessione giusta per vendere i due atleti per trarre il maggior profitto possibile, senza dimenticare, inoltre che i due calciatori hanno già superato l’apice della carriera. Adesso spetta ai nuovi arrivi giallorossi, Nzonzi e Pastore su tutti, far cambiare idea sull’operato complessivo di Monchi nel mercato Roma dell’ultima Estate. Il ds spagnolo, al di là delle voci di un suo possibile ritorno a Siviglia, aspetta perché lo sa “il tempo è galantuomo”.

potrebbe interessarti ancheInter, Dzeko rinnova con la Roma: il sostituto arriva da Madrid?

notizie sul temaRugani, Roma beffata? Vicino l’ accordo col MonacoNuovi contatti per Icardi: favorita la RomaZiliani attacca: “Cristiano Ronaldo è un cappio al collo per la Juventus”
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,