Inter-Sampdoria 2-1 (Video Gol Highlights): Nainggolan in goal, il Ninja si riprende l’Inter

Pubblicato il autore: Gioacchino Lepre Segui


Inter-Sampdoria termina 2-1. Verrebbe da dire ‘Pazza Inter amala’, infatti è così.
L’Inter vince una partita rocambolesca, che stenta a decollare nella prima frazione, dove Lautaro Martinez spreca una ghiotta occasione a tu per tu con Audero. Ma, come detto, la pazza Inter trova il goal del vantaggio al 73′ grazie a D’Ambrosio, che in spaccata spinge in rete l’assist del compagno Perisic, in uno dei suoi guizzi in dribbling che da parecchio mancavano dalle parti di San Siro.

Da qui in poi termina il pallido Inter-Sampdoria dei precedenti minuti: il match si trasforma in un vibrante ping-pong di goal nell’arco di soli 5 minuti. Prima D’Ambrosio come detto, poi subito Gabbiadini per la Sampdoria – che entra “in sordina” al posto di Saponara mentre San Siro festeggiava ancora la rete del vantaggio – che impiega una manciata di secondi dal suo ingresso per mettere il timbro sul match. Circa due minuti dopo, invece, è Nainggolan a far impazzire San Siro (finalmente in positivo). Il Belga trova il goal decisivo fulminando Audero con un tiro di potenza: il Ninja scarica così la rabbia accumulata in questi giorni e regala alla sua squadra 3 punti decisivi in chiave Champions.

VIDEO GOL HIGHLIGHTS INTER-SAMPDORIA | SERIE A

potrebbe interessarti anchePartite DAZN 19 maggio: domenica con Chievo-Sampdoria e Parma-Fiorentina, in campo anche Real Madrid e Barcellona


19.55 –
Doveri fischia la fine de match. Inter-Sampdoria termina 2-1
92′ – La Sampdoria prova ad imbastire alla rinfusa azioni offensive. Squadra di Giampaolo totalmente riversata in avanti
90′ – Doveri concede 5 minuti di recupero
88′ – Spalletti mette muscoli in campo: fuori Nainggolan dentro Vecino
88′ – ultimi minuti di Inter-Sampdoria. 
87′ – Sampdoria in avanti alla disperata ricerca del pareggio: blucerchiati che vogliono evitare la terza sconfitta consecutiva
85′ – Da ottima posizione D’Ambrosio cicca la conclusione: era comunque in fuorigioco
84′ – Inter che continua ad attaccare: il Ninja Nainggolan guadagna l’ennesimo corner di giornata
81′ – Giampaolo tenta il tutto per tutto: dentro Vieira e Sala per Ekdal e Bereszyński
79′ – Doveri ritarda la ripresa del gioco: consultato il Var per il goal di Nainggolan. Ma la rete viene comunque assegnata
78′ – GOOOOL! Nainggolan riporta avanti l’Inter con un tiro che si insacca alle spalle di Audero. Incredibile a San Siro: tre goal in meno di 5 minuti. Inter-Sampdoria 2-1
76′ – GOOOL! Reazione immediata della Sampdoria: carambola in area di rigore dell’Inter, palla che arriva a Gabbiadini che fulmina Handanovic. Inter-Sampdoria 1-1
75′ – Cambio per la Sampdoria: fuori Saponara dentro Gabbiadini 
73′ – GOOOL! Inter in vantaggio! Perisic danza sul pallone, ubriaca con un doppio passo l’avversario e crossa in area di rigore: D’Ambrosio in spaccata spinge la sfera in rete. Inter-Sampdoria 1-0
71′ – Inter tambureggiante: Perisic prova la conclusione parata da Audero in corner; sugli sviluppi dello stesso, sempre Perisic di testa spara alto sopra la traversa
70′ – Inter ancora vicina al vantaggio: Lautaro pesca Candreva che in spaccata non trova la porta per un soffio
68′ – Altro cambio per l’Inter: fuori Politano dentro Candreva
67′ – Occasione ghiotta anche per l’Inter: Matteo Politano punta l’avversario, rientra sul sinistro e tira a giro. Conclusione a lato
66′ – Handanovic con la punta delle dita su Quagliarella: colpo di testa in torsione dell’attaccante blucerchiato ben pescato da Murru
65′ – La Sampdoria effettua un pressing alto: Inter costretto ad impostare il gioco da dietro con i suoi difensori
60′ – Saponara riceve un pallone da Quagliarella (rubato a sua volta a Politano): il blucerchiato prova la conclusione che viene però ribattuta in corner
58′ – Primo cambio per l’Inter: fuori Gagliardini e dentro Joao Mario
57′ – Momento positivo per la Sampdoria che prova a spingere
53′ – Inter vicinissima alla rete del vantaggio: Perisic mette un cross teso in area che Gagliardini e Lautaro non riescono ad insaccare (decisivo Audero e il muro difensivo doriano)
49′ – Corner per l’Inter guadagnato da Perisic: Inter che ci prova
46′ Occasione Sampdoria con Defrel: il suo tiro però viene neutralizzato da Handanovic
19.07 –
Comincia la ripresa. L’Inter giocherà il primo pallone

Inter-Sampdoria 0-0 il verdetto di questi primi 45 minuti. Partita maschia con quattro ammoniti già nella prima frazione: pesante, in particolare, quella in casa nerazzurra rimediata da Skriniar. L’Inter prova a fare la partita ma fin qui la diga doriana ha retto le incursioni dei vari Perisic, Politano e Lautaro. Quest’ultimo ha avuto sui piedi il goal del vantaggio, ma è stato perentorio il no di Audero nella circostanza.

18.49 – Doveri fischia la fine del primo tempo: Inter-Sampdoria 0-0
46′ – Skriniar realizza il goal del vantaggio: ma l’arbitro Doveri aveva interrotto precedentemente il gioco per offside di D’Ambrosio. Rete annullata
45′ – Doveri concede 2 minuti di recupero
42′- Andersen provvidenziale per gli ospiti: legge bene la situazione anticipando Lautaro
38′- Tiro di Perisic parato maldestramente da Audero che perde la sfera, e per poco non regala il goal del vantaggio all’Inter
33′ – Occasione Sampdoria: Quagliarella colpisce male una palla indirizzata a Defrel. Gagliardini recupera per l’Inter
31′ – Terzo ammonito in casa Inter: questa volta il giallo è per Skriniar per un intervento falloso su Saponara
31′ – Combinazione Lautaro-Nainggolan: l’argentino fa la sponda per il tiro del belga che termina a lato
29′ – Dalbert (Inter) viene servito dal compagno Brozovic: la volée del brasiliano termina a lato
28′ – Primo giallo anche in casa Sampdoria: Linetty ammonito per un fallo su Politano al limite dell’area di rigore
24′ – Secondo ammonito in casa Inter: Perisic finisce nel taccuino dei cattivi per proteste
24′ – L’Inter in azione di rimessa con Perisic: il croato entra in area di rigore ma il suo cross per Lautaro Martinez viene ribattuto
22′ – Anche la Sampdoria comincia a collezionare calci d’angolo: due conquistati dalla squadra di Giampaolo, entrambi senza sortire effetto
19′ – Staff medico nerazzurro in campo per assistere Ivan Perisic, colpito dal calcio di punizione tirato da Quagliarella
17′ – Quagliarella scappa a D’Ambrosio che lo atterra: giallo per l’interista e punizione da ottima posizione per la Sampdoria
11′ – Numero di Politano dal limite dell’area doriana; il suo sinistro a giro però termina alto
10′ – Vige la parità a San Siro: squadre che si studiano
5′ – Grossa occasione per l’Inter: Lautaro Martinez viene pescato da un lancio di Gagliardini ma a tu per tu con Audero non trova il goal del vantaggio
4′ – Dagli sviluppi del calcio d’angolo Perisic sfiora il vantaggio: colpo di testa parato da Audero. Altro corner per l’Inter
3′ – Inter che prova a spingere: primo corner guadagnato dai nerazzurri
1′- Si comincia. L’arbitro Doveri dà il via ad Inter-Sampdoria

Inter-Sampdoria: teatro San Siro. Direzione di gara affidata a Daniele Doveri che alle 18.00 darà il via alle ostilità, per questo match valevole per la 24.a giornata di Serie A.

Tabellino Inter-Sampdoria

INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Dalbert; Gagliardini (dal 58′ Joao Mario), Brozovic; Politano (dal 68′ Candreva), Nainggolan (dal 88′ Vecino), Perisic; Lautaro.
A disposizione: Padelli, Vecino, Ranocchia, Joao Mario, Asamoah, Borja Valero, Cedric, Miranda, Candreva.
Allenatore: Spalletti .

potrebbe interessarti ancheDove vedere Napoli-Inter, live streaming e diretta tv Serie A oggi ore 20.30

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero, Bereszynski (dal 81′ Sala), Andersen, Tonelli, Murru; Praet, Ekdal (dal 81′ Vieira), Linetty; Saponara (dal 75′ Gabbiadini); Quagliarella, Defrel.
A disposizione: Rafael, Belec, Vieira, Sala, Bahlouli, Colley, Sau, Tavares, Gabbiadini, Ferrari.
Allenatore: Giampaolo

Arbitro: Daniele Doveri (sezione Roma 1);
Marcatori: 73′ D’Ambrosio (I), 76′ Gabbiadini (S), 78′ Nainggolan (I);
Note: Ammoniti: D’Ambrosio (I), Perisic (I), Linetty (S), Skriniar (I);

Inter-Sampdoria, il match

Una turbolenta settimana di San Valentino: più che amanti ex innamorati l’Inter e il suo ex capitano Mauro Icardi, che oggi pomeriggio siederà in tribuna per Inter-Sampdoria, match delle 18.00 valevole per la ventiquattresima giornata di Serie A. Da un lato l’Inter appunto, e dall’altra Mauro Icardi: l’argentino – che non ha preso parte alla spedizione in Austria, missione Europa League contro il Rapid Vienna – ha il ginocchio che scricchiola e per questo salterà il match di giornata contro la sua ex Sampdoria.

Una squadra, quella doriana, che sa giocare bene al calcio e che ha giocatori che possono impensierire la retroguardia nerazzurra; è pur vero, però, che proprio quest’ultima – citando anche il neo capitano Samir Handanovic, a lui il passaggio del testimone da Icardi– è una delle poche certezze dell’Inter di questa stagione. Il muro eretto da De Vrij e Skriniar – lo slovacco altro ex di giornata – è stato abbattuto una sola volta in più di quello della capolista Juventus (16 i goal subiti dall’Inter fin qui in campionato).

I problemi della squadra di Spalletti, semmai, si registrano tutti in zona offensiva: al Toro Lautaro Martinez (il nerazzurro più decisivo al momento, che ha firmato gli ultimi due successi dell’Inter in campionato ed in Europa League) e Politano (rientrante dopo la squalifica rimediata contro il Torino) il compito di scardinare la difesa ospite, migliorando perciò il tabellino alla voce goal fatti.

notizie sul temaMilan-Sampdoria Primavera 0-0 (Video Highlights): incubo retrocessione per i rossoneriAllegri tra passato, presente e futuro: una notizia che non può lasciare niente invariatoInter, occhi su Dzeko: ecco i possibili eredi di Icardi
  •   
  •  
  •  
  •