Roma, da giugno partirà la rivoluzione: Sabatini-Osti per il dopo Monchi

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

In casa Roma sono giorni di valutazione dopo l’eliminazione dalla Champions League per mano del Porto che fa seguito alla sconfitta nel derby contro la Lazio. Sono ore calde per Eusebio Di Francesco che adesso rischia l’esonero. Per la sua sostituzione sono circolati diversi nomi tra cui Paulo Sousa (vicino al Bordeaux), Cristian Panucci attuale ct dell’Albania, Roberto Donadoni (che ha smentito ogni contatto) e infine Claudio Ranieri. Quest’ultimo potrebbe fare da traghettatore fino al termine della stagione a meno che non metta in cascina una serie di risultati utili fino al piazzamento in Champions League che potrebbero garantirgli una conferma per il prossimo campionato.

potrebbe interessarti ancheSerie A, programma 38.a giornata: anticipi e posticipi come vederli

Proprio alla prossima stagione i dirigenti stanno lavorando: il nome che stuzzica particolarmente è quello di Maurizio Sarri, con il quale c’è già stato un contatto (l’ostacolo è l’accordo triennale con il Chelsea da 6 milioni di euro). Anche sul fronte ds potrebbero esserci cambiamenti con il probabile addio di Monchi (direzione Arsenal, Siviglia o PSG): i primi nomi che girano sono quelli di Carli del Cagliari e Ausilio dell‘Inter, ma sono cresciute le quotazioni di vecchie conoscenze ovvero sia di Walter Sabatini ora coadiuvato da Carlo Osti alla Sampdoria. Con questi ultimi uscirebbero altri nomi per la panchina: si tratta di Marco Giampaolo e Gian Piero Gasperini che però l’Atalanta vorrebbe blindare ancora.

Nel frattempo l’attuale ds Monchi chiede scusa ai tifosi dopo l’affermazione di prenderli a uno a uno: “Ho letto che le mie parole sono state riportate in modo inesatto. C’è stato un momento di nervosismo è vero a causa della delusione che proviamo tutti Me ne scuso con tutti i tifosi in particolar modo quelli che erano presenti all’aeroporto in quel momento. Forza Roma!”.

potrebbe interessarti ancheInter:”Ogni maledetta domenica” con l’Empoli

Con queste dichiarazioni il ds ha voluto stemperare gli animi molto accesi di tutte le componenti. Adesso ai giallorossi non resta altro che chiudere dignitosamente la stagione con la qualificazione in Champions League. Nelle prossime ore sapremo con quale allenatore.

notizie sul temaNapoli, rubati i nuovi faretti nei bagni dello stadio San PaoloLazio-Bologna, streaming e diretta tv Serie A: dove vedere il match di questa seraLippi: “La Juventus aspetta la fine di tutte le competizioni europee per il prossimo allenatore”
  •   
  •  
  •  
  •