Sampdoria, Ferrero rimarca: “Non vendo la Samp. Basta”

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui


A margine della conferenza stampa pre partita di Marco Giampaolo è intervenuto il presidente blucerchiato Massimo Ferrero, rimarcando ancora una volta le vicende societarie tra il tono divertito e scocciato nello stesso tempo. Ecco le sue parole:

Inanzitutto voglio dire che ho un grande rispetto per voi giornalisti, per il vostro lavoro, ma non mi rompete più i coglioni sulla questione della cessione della società. Non è possibile che tutti i giorni io debba vendere la Sampdoria. Ma perchè non dite una volta che ho comprato lo stadio? Io ho una sola legge che è quella del fare. Capisco che i miei modi sono poco urbani e che non possano piacere, ma sono regolari per la legge. Io voglio il bene della Sampdoria e voglio vincere qualcosa con questa società. Perchè mai non si parla delle cose belle che ho fatto? Invece mi avete criticato solo per le dichiarazioni che ho detto dopo la partita di Napoli. Tutte le mattine dite che Ferrero vende la società ma ditemi il nome di chi compra. Tutti i giorni vendo a qualcuno di diverso: americani, inglesi.. Ve lo chiedo con gentilezza: fate il vostro lavoro se ci sarà qualcuno interessato alla società sarete i primi a saperlo. Quando avrò fatto tutto e quando con mister Giampaolo, che lavora per insegnare calcio, avremo la fortuna di avere un riconoscimento.”

potrebbe interessarti anchePartite DAZN 19 maggio: domenica con Chievo-Sampdoria e Parma-Fiorentina, in campo anche Real Madrid e Barcellona

Le cose che ho fatto si vedono. Ieri c’erano i petrolieri e non hanno fatto nulla. I tifosi mi contestano è nel loro diritto ma io li amo, se parlano vuol dire che mi vogliono bene. Finiamola di scrivere queste stronzate.. Completeremo la nostra opera.. Io non sto a sperare che qualcuno mi dia un sacco di soldi. Sono uno che ha fatto un percorso diverso e fortunato, se ho avuto la fortuna di avere 100 lire le ho sempre regalate.. Non rompete più con la vendita della Sampdoria.. Ognuno di noi fa qualcosa di importante.. Non lo dite che ho fatto qualcosa di bellissimo. Ho cambiato il linguaggio del calcio. Fate i bravi. A me la Sampdoria non me l’hanno regalata. Mi sono accollato i debiti e 99 giocatori, diciamo così poco pratici.”

potrebbe interessarti ancheMilan-Sampdoria Primavera 0-0 (Video Highlights): incubo retrocessione per i rossoneri

Con queste parole il Viperetta ha cercato di mettere fine alle voci su una possibile cessione della società. Domani la testa andrà alla partita contro l’Atalanta per una sorta di spareggio per l‘Europa.

notizie sul temaPreziosi, rabbia Genoa contro la Sampdoria:”Una buffonata la sconfitta con l’Empoli”Sampdoria-Empoli, Sky Go e diretta tv, 12/05/2019 alle 15Sampdoria, Giampaolo: “Basta anonimato o andrò via”
  •   
  •  
  •  
  •