Serie A, i numeri allarmanti della pirateria: 5 milioni di abbonati sottratti alle pay tv. Cosa rischiano i trasgressori?

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

potrebbe interessarti ancheBarcellona-Maiorca streaming Dazn e diretta tv Liga, oggi 7 dicembre dalle 21

Il fenomeno della pirateria televisiva, i danni per il settore secondo la Fapav. Sono sempre di più i consumatori italiani che preferiscono disdire gli abbonamenti alle pay tv ed utilizzare IPTV illegali o il decoder pirata per la visione dei canali Sky, DAZN e Netflix ad un prezzo che oscilla tra i 10 e i 15 euro mensili. Secondo lo studio Ipsos della Federazione per la Tutela dei Contenuti Audiovisivi e Multimediali i numeri 2018 della pirateria televisiva sono allarmanti, più 52 % rispetto all’anno precedente con 22 milioni di visioni illegali. Quasi cinque milioni di italiani nel 2018 usufruiscono illegalmente dei contenuti sportivi live, in streaming sui propri device (computer, tablet, smartphone, smart TV) o presso amici e familiari. Le perdite economiche nel settore delle televisioni a pagamento sono ingenti. I ricavi sottratti dalla pirateria sono stimati sopra il miliardo di euro, con 5.700 posti di lavoro a rischio e una perdita di PIL pari a 369 milioni di euro. Si è tornati ai livelli dei primi anni 2000 quando tre milioni di schede pirata invasero il mercato costringendo Tele+ e Stream alla fusione in Sky a causa dei numerosi debiti accumulati.
stranieri in Serie A
La pirateria televisiva ha invaso il mercato, cosa si rischia con gli abbonamenti illegali? Fino a 5 anni di carcere e un’ammenda amministrativa di 15.000 € per chi distribuisce il servizio illegalmente. Invece gli utenti finali, qualora scoperti dalla Polizia Postale e dalla Guardia di Finanza, sono accusati di violazione di diritto d’autore stabilito dall’articolo 171 e rischiano fino a 3 anni di carcere più un’ammenda amministrativa che varia dai 2.500€ ai 26.000€. Nell’ottobre 2017, infatti, una sentenza della Cassazione ha respinto il ricorso di un utente condannato per aver guardato la Pay Tv senza regolare abbonamento grazie al sistema del card sharing condannandolo a quattro mesi di reclusione e 2.000 euro di multa.

potrebbe interessarti ancheLazio-Juventus: streaming e diretta tv Serie A, dove vedere il match sabato 7 dicembre

 

notizie sul temaTaranto-Nocerina streaming gratis e diretta tv Serie D, oggi 7 dicembre dalle 14.30Sassuolo-Cagliari streaming e diretta tv Sky: dove vedere Serie A domenica 08/12 ore 15Telecronisti Serie A, 15.a giornata: le voci di Sky e DAZN
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: , ,